IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Predappio
Piazza Sant'Antonio 3
47016 Predappio (FORLI'-CESENA)

tel: 0543921711
fax: 0543923417

scrivi
scrivi
sito web

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Predappio > Struttura dell'inventario

Archivio storico del Comune di Predappio 1860-1982
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Comune di Predappio

fondo
registri 1744, buste 755, fascicoli 102

L'archivio è costituito in grandissima parte da documentazione del periodo postbellico. Presso l'archivio storico comunale sono inoltre conservati i seguenti archivi aggregati: Amministrazione aiuti internazionali, 1949-1950; Comitato comunale pro-alluvionati del Polesine, 1951-1952; Consorzio veterinario tra i comuni di Predappio e Premilcuore, 1971-1980; Cooperativa di consumo di Predappio, 1948; Ente Comunale di Assistenza (ECA), 1926-1979; Opera Nazionale Maternità e Infanzia (ONMI), 1941-1945; Ricovero di mendicità "Piccinini", 1941-1968; Ufficio del Giudice conciliatore, 1893-1994; United Nations Relief and Rehabilitation Administration (UNRRA), 1945-1949.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
Il materiale archivistico è stato schedato mediante il software applicativo SESAMO, ver. 4.1, programma per il riordino e l'inventariazione distribuito dall'Ufficio Archivi e Biblioteche della Regione Lombardia. La descrizione delle serie archivistiche e delle singole unità è stata riformulata e approfondita, seguendo le norme ormai consolidate delle ISAD (G) e delle ISAAR (CPF), sulla base della compilazione almeno dei campi obbligatori. Le notizie relative ai fondi archivistici (con la premessa esplicativa e la descrizione del contenuto) sono state tenute distinte da quelle riguardanti i soggetti produttori (di cui è stata fornita una dettagliata nota storica).
Nella schedatura per ogni pezzo è stata data la seguente descrizione:

- INTITOLAZIONE: i titoli assegnati alle unità sono per la gran parte originali. Nei casi in cui non è stato possibile desumere il titolo originale, è stato assegnato all'unità un titolo ricostruito, segnalandone in nota la non originalità.
- ESTREMI CRONOLOGICI: sono stati riportati, dove possibile, l'indicazione completa di anno, mese e giorno; ove non possibile, si è riportato l'anno o il secolo. Le date ricostruite sono state indicate tra parentesi quadre.
- NOTE: ove necessario, sono state compilate note esplicative, soprattutto sono state riportate informazioni sullo stato di conservazione dei documenti.
- SEGNATURA: la segnatura è data dalla consistenza dell'unità (registro, fascicolo, busta o mazzo) e dal numero progressivo dell'unità all'interno della serie (del fondo archivistico nel caso di archivi aggregati).
- CONSISTENZA: l'indicazione della consistenza è stata data nella segnatura (registro, volume, busta, mazzo, fascicolo).

storia archivistica
L'Archivio storico del Comune di Predappio è allogato in un'ala dell'ex Macello comunale, edificio recentemente ristrutturato e adibito a polo culturale comunale. Il locale di conservazione è costituito da una stanza chiusa e dal piano superiore di un ampio vano soppalcato. La documentazione è conservata in scaffali metallici.
Precedentemente le carte erano conservate, in gran parte, nel sottotetto del palazzo municipale, dove giacevano insieme all'archivio di deposito in grave disordine.
Il lavoro di sistemazione dell'archivio si è articolato in fasi distinte: trasferimento presso l'attuale sede e ricognizione della documentazione, avvenute nel 2003, riordino e inventariazione, effettuati tra settembre 2005 e febbraio 2006.
L'archivio comunale si configura oggi come un complesso di fondi essenzialmente contemporanei, in quanto andò pressochè distrutto nel 1944, a seguito di un incendio divampato durante il passaggio del fronte. Da questo evento si salvarono brandelli di carteggio degli anni '30 e '40, alcuni registri, atti afferenti la leva e la riscossione dei tributi e pochissimi documenti ottocenteschi, nessuno del periodo preunitario. Venne altresì distrutta anche la documentazione relativa al Comune di Fiumana, soppresso e aggregato a quello di Predappio nel 1925 (R.D.L. 11 settembre 1925).
Il comune di Predappio cambiò denominazione nel 1927 in "Predappio Nuova" (L. 23 giugno 1927, n. 1088) e nel 1936 nuovamente in "Predappio" (R.D. 20 febbraio 1936, n.327).


codice interno: 064 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Gerardo Gentile, Matteo Marzocchi (Archimemo, Faenza), 2006

realizzato per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna
[L.R. 18/2000. Piano bibliotecario 2003. Intevento diretto]

Importazione da Sesamo 4.1
Regesta.exe, 2008

Intervento redazionale a cura di
IBC - Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, 2008