IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80
40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Comune di Imola > Struttura dell'inventario

  Carte Serafino Mazzotti e famiglia 1875 - 1909      [con documenti digitalizzati]
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Serafino Mazzotti

subfondo
unità documentarie 64
sei in: Carte Andrea Costa 1872 - 1960

Lettere e cartoline postali ricevute da Serafino Mazzotti alias Filippo Boschiero, dalla moglie Maria Focaccia, detta Marietta, e dalla figlia Verusca Mazzotti, inviate da:
espandi chiudi



- Arnould Arturo;
- Bakunin Mihail;
- Barbieri Ulisse;
- Bernstein Eduard;
- Circolo di studi sociali di Rovigno;
- Costa Andrea;
- Kuliscioff Anna;
- Kutusov Olimpia, detta Lipa, moglie di Carlo Cafiero;
- Kutusov Zajcev Elena, sorella di Olimpia;
- Malon Benoît;
- Mazzotti Serafino;
- Negri Angelo.

E' presente inoltre una lettera inviata alla Direzione della Società camerieri di città dalla Confederazione delle società repubblicane faentine.

criteri di ordinamento
Nell'intervento di riordinamento e inventariazione delle "Carte Andrea Costa" effettuato nel 2010 il dono documentario di Bubani del 1934 è stato virtualmente ricomposto e denominato "Carte Serafino Mazzotti e famiglia": le unità documentarie precedentemente estratte e inserite da Mancini nelle "Carte Andrea Costa" sono state ricongiunte virtualmente alle unità documentarie conservate in "Miscellanea Carte Andrea Costa". A queste ultime è stata assegnata la numerazione dal n. 4728 al n. 4738. Il subfondo si articola in 5 serie corrispondenti ai destinatari: Serafino Mazzotti, Maria Focaccia, Verusca Mazzotti e la Direzione della Società dei camerieri di città. Le lettere indirizzate ad entrambi i coniugi Serafino Mazzotti e Maria Focaccia costituiscono una serie a sè. Le serie in ordine cronologico si articolano in sottoserie corrispondenti ai mittenti presentati in ordine alfabetico. All'interno di ogni sottoserie le unità documentarie sono in ordine cronologico. Le serie "Direzione della Società camerieri di città" e "Mazzotti Verusca" non si articolano in sottoserie, perchè costituite da una sola unità documentaria.

storia archivistica
La destinazione del dono documentario di Ugo Bubani del 1934 alle "Carte Andrea Costa" è esplicita già dall'ingresso del materiale nella Biblioteca comunale di Imola, come attesta l'elenco denominato "Autografi donati dal sig. Ugo Bubani di Faenza per la collezione Andrea Costa" (Bim, ABCI, Inventari ed elenchi di doni, n. 168). Nella «Nuova antologia. Scienze, lettere, arti» dell'ottobre 1947 (fasc. 1762) e nel «Movimento operaio. Rivista di storia e bibliografia» del marzo-aprile 1952 (n. 2) sono pubblicate alcune lettere del dono Bubani con l'indicazione che i documenti sono conservati nel fondo Costa della biblioteca. Nell'intervento di riordino e inventariazione delle "Carte Andrea Costa", effettuato tra il 1953 e il 1954 da Fausto Mancini, direttore della biblioteca, dal dono Bubani sono stati estratti 53 documenti e inseriti nelle "Carte Andrea Costa" con la seguente numerazione: 1bis, 4, 5, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37, 38, 39, 40, 41, 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49, 50, 51, 52, 53, 54, 55, 56, 59, 60, 61, 63, 64, 65, 66, 67, 68, 69, 70, 72, 73, 75, 76, 77, 79, 125, 136, 217, 585, 2187, 2441, 4182. I restanti documenti sono confluiti nella cosiddetta "Miscellanea Carte Andrea Costa" come risulta dalla ricognizione del 1998. Si segnala che su alcuni documenti sono presenti annotazioni manoscritte a matita di mani successive. Tali annotazioni sono state rilevate e riportate nel campo "note" della scheda dell'unità documentaria.

modalità di acquisizione
Le "Carte Serafino Mazzotti e famiglia" sono donate alla Biblioteca comunale di Imola il 25 maggio 1934 da Ugo Bubani di Faenza (1872-1941), figura di spicco del socialismo faentino e amico di Serafino Mazzotti. Il dono costituito da 62 unità documentarie è descritto nell'elenco dattiloscritto "Autografi donati dal sig. Ugo Bubani di Faenza per la collezione Andrea Costa", firmato da Romeo Galli, direttore della biblioteca (Bim, ABCI, Inventari ed elenchi di doni, n. 168). Si segnala che nel subfondo sono presenti 20 lettere di Andrea Costa e 18 lettere di Anna Kuliscioff, mentre nell'elenco del dono Bubani ne sono segnalate rispettivamente 19 e 18.

strumenti di ricerca
Fausto Mancini, Le carte di Andrea Costa conservate nella Biblioteca comunale di Imola", Roma, 1964 (Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato, 26).

bibliografia
Lilla LippariniCronologia della vita di A. Costa, in «Movimento operaio. Rivista di storia e bibliografia», IV, n. 2 (marzo-aprile 1952), pp. 183-220

Anna KuliscioffLettere d'amore a Andrea Costa 1880-1909

Lettere d'amore a Andrea Costa 1880-1909, a cura di Pietro Albonetti, Milano, Feltrinelli, 1976

Renato CavinaUgo Bubani: un uomo, una coscienza, Imola, Grafiche Galeati, 1991, p. 112 (sul rapporto tra Bubani e Mazzotti)


codice interno: 209 - 001.005