IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80
40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Imola > Struttura dell'inventario

  Prefettura di Milano. Carteggio riservato e d'ufficio 29 luglio 1890 - 20 marzo 1893
  visualizza XML
serie
buste 19
sei in: Archivio Giovanni Codronchi junior 1848 - 1907

La serie contiene il carteggio personale pervenuto o trasmesso tramite l'ufficio di gabinetto della Prefettura di Milano.
espandi chiudi


Nel precedente riordino le carte sono state raccolte in fascicoli, intestati quasi sempre al mittente e ordinati cronologicamente per primo documento contenuto. Inoltre, nelle ultime due buste (nn. 57 e 58) denominate "elezioni" si trovano fascicoli relativi alle elezioni poilitiche del 1890 e del 1892, analiticamente descritti nelle schede delle singole buste. La serie contiene anche opuscoli e stampe, riguardanti soprattutto società ed Istituti milanesi, in particolare associazioni di lavoratori, società di mutuo soccorso, cooperative ed opere pie, dal 1885.

informazioni sul contesto di produzione
Codronchi viene trasferito come Prefetto da Napoli a Milano dal 15 agosto 1890, con il R. Decreto del 29 luglio 1890, conservato in copia nel fascicolo 3494. Si insedia a Milano solo il 28 settembre 1890, essendosi trattenuto a Napoli per la grave malattia della moglie, che poi morirà nell'ottobre di quell'anno.
Si dimette dalla carica di Prefetto il 2 febbraio 1893 dopo aver ricevuto un telegramma di Giolitti, Presidente del Consiglio e Ministro dell'Interno all'epoca, che lo solleva dall'incarico di Prefetto di Milano, mettendolo a
disposizione del Ministero, per le "condizioni politiche della provincia di Milano" (vedi fascicolo 4765).
Le dimissioni sono accettate con il R. Decreto del 4 febbraio 1893, conservato in copia nel fascicolo 4793.


codice interno: 235 - 001.003