IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80
40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Imola > Struttura dell'inventario

  Bollettini delle opere a disposizione dei comuni collegati 1954 - 1958
  visualizza XML
serie
buste 2, cartella 1
sei in: Archivio del Servizio nazionale di lettura - Rete di prestito di Imola 1952 - 1962

I bollettini comprendono la descrizione delle opere inizialmente a disposizione dei comuni imolesi poi già dal maggio 1954 a disposizione dei comuni collegati alla Rete di prestito.
espandi chiudi


Il bollettino aveva una periodicità semestrale. Solo nel 1955 ha avuto una cadenza quadrimestrale.
In ogni bollettino le opere sono suddivise per sezioni ciascuna contraddistinta da una o più lettere e sono: "N. Narrativa, teatro, poesia", "C. Critica, saggistica, storia letteraria", "F. Filosofia, pedagogia, psicologia", "A. Belle arti", "B. Biografie, storia, scienze politiche e sociali", "D. Divulgazioni scientifiche", "M. Manuali tecnici, scienze applicate", "SR. Sezione per ragazzi", "S. Sport" (1). All'interno di ogni sezione le opere sono in ordine alfabetico per autore e titolo.
La descrizione di ogni volume è in genere seguita da un abstract o da un breve commento.
Per le opere delle "Sezione per ragazzi" in alcuni casi i commenti furono eseguiti da alcuni alunni della Scuola elementare "Carducci" in collaborazione con il I Circolo didattico di Imola (cfr. bollettini nn. 10 e 11 del 1957).
Come si legge sul frontespizio dei bollettini, parte delle opere a disposizione del comuni erano state donate alla rete di prestito dal ministero della pubblica istruzione.
I bollettini venivano inviati in copia ai posto di prestito dei comuni collegati alla rete di Imola.
I bollettini conservati erano utilizzati per controllare la movimentazione dei libri consegnati ai comuni collegati alla rete di prestito. Sul bollettino per ogni libro veniva indicato il comune a cui era stato inviato con una sigla (per esempio CF sta per Casalfiumanese, BT per Borgo Tossignano, etc.).
La serie si compone di due buste di bollettini ed estratti e di una cartella con materiale preparatorio per la composizione dei bollettini.

(1) Sull'uso delle sigle cfr. "Caratteristiche organizzative della Rete di prestito" in Bim, Archivio della Rete di prestito di Imola, Amministrazione, "Costituzione e amministrazione", b. 1, fasc. "Costituzione e organizzazione della rete di prestito. Liquidazione della Rete di prestito", 1953-1965.


codice interno: 243 - 001.007