IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80
40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Imola > Struttura dell'inventario

  Documenti relativi alle vicende storiche di Imola e del suo territorio 1143 - 1838
  visualizza XML
serie
fascicoli 135, volumi 9
sei in: Archivio Famiglia Sassatelli 1143 - 1876

Questa serie raccoglie la documentazione riferita in particolare alle vicende storiche della città di Imola e del suo territorio, vicende in cui i Sassatelli compaiono solo come una tra le famiglie notabili cittadine.
espandi chiudi


I documenti sono raggruppati in mazzi così suddivisi: mazzo A da I a LXIX raccolgono i privilegi concessi a Imola, gli atti consigliari, le provigioni e le riformagioni del Comune, gli statuti, i decreti e gli ordini della città, alcune questioni relative ai confini, i materiali relativi sull'esenzione delle imposte, dei dazi e delle gabelle; mazzi B da I a LXII riguardano la documentazione relativa agli istituti ecclesiastici e alle congregazioni religiose; mazzo C da I a XV si riferiscono all'amministrazione politica ed economica del contado; mazzi D da I a IX sono riferiti alle ricostruzioni cronachistiche e storiche della città e diocesi di Imola; molte di queste compilazioni sono scritte dal conte Alessandro Sassatelli seniore.
Tutta la documentazione non presenta carattere esaustivo, configurandosi piuttosto come una raccolta dagli intenti sistematici. Si può supporre che Alessandro Sassatelli, autore del riordino settecentesco, abbia isolato in questa serie tutti i documenti che appartenevano all'archivio familiare, ma che presentavano caratteri di storicità più generali rispetto alle carte direttamente connesse alle vicende del casato. Si ricorda che Alessandro Sassatelli ripete questa colta operazione, aderendo allo spirito del tempo, con la raccolta personale di documenti storici (cfr. serie n. 22 Collezione Alessandro Sassatelli).
Quest'ultima soddisfa le stesse esigenze della presente serie, ma viene considerata a se stante. Le carte che la compongono, infatti, sono state raccolte da Alessandro Sassatelli durante la sua attività di studioso, mentre le carte conservate in questa serie sono confluite nell'archivio di famiglia nel corso della sua formazione.


codice interno: 245 - 001.012