IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80
40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Imola > Struttura dell'inventario

  Genealogia della famiglia Sassatelli 1278 - 1819
  visualizza XML
serie
fascicoli 148
sei in: Archivio Famiglia Sassatelli 1143 - 1876

La serie qui raccolta costituisce il nucleo centrale dell'Archivio Sassatelli e fornisce il maggior numero di notizie relative alla famiglia.
espandi chiudi


Alessandro Sassatelli, autore del riordino settecentesco, strutturando la Geneaologia come serie principale, si preoccupa di ricostruire l'intera storia familiare dalle origini fino al suo tempo. Egli classifica i documenti originali, se sono presenti, e integra i periodi lacunosi, soprattutto per l'epoca compresa tra i secoli XII e XV con ricostruzioni di suo pugno che colloca esattamente dove la documentazione tace. Con lo stesso criterio sostituisce i documenti di cui si è perso l'originale mediante le testimoninze, spesso non coeve, che ne attestano l'esistenza quali, per esempio, gli atti preparatori, le minute, le copie e i ristretti. Il risultato di questo lavoro è un quadro completo delle vicende familiari sulla base di ciò che Alessandro Sassatelli ritiene storicamente accertato, scevro da interpretazioni soggettive e manipolazioni fantasiose e del tutto verisimile.
La Genealogia si struttura seguendo due indirizzi principali: in senso verticale si trovano le carte attinenti ad ogni erede del titolo del patrimonio familiare; in senso orizzontale sono raccolti i documenti riferiti a tutti i parenti affini e acquisiti dell'erede. Lo schema generale è un ordinamento cronologico dei materiali, dalle antiche notizie sui fondatori del casato ai documenti dello stesso Alessandro Sassatelli. In particolare, però, in ciascun mazzo relativo al singolo rappresentante della famiglia, la documentazione è raccolta senza rispettare la scansione temporale degli eventi, ma alla rinfusa e senza particolare priorità. Alessandro Sassatelli riordina i documenti funzionalmente all'uso di essi in un archivio familiare e privato. Il repertorio sebbene analico nella descrizione della singola carta, non presenta rassegne tematiche e non è organizzato in chiave diplomatista. Infatti, non si trovano serie specifiche di bolle e privilegi, né di atti notarili o di carteggi, come spesso, in opere contemporanee.
La Genealogia è a sua volta suddivisa in due sottoserie, Genealogia "A" e Genealogia "B".
Si fa presente che alla documentazione riordinata da Alessandro Sasatelli si aggiungono le carte prodotte dai suoi eredi che ne continuarono i criteri di conservazione, fino alla 2^ metà del secolo XIX.


codice interno: 245 - 001.002