IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Maranello
Piazza Libertà 33
41053 Maranello (MODENA)

tel: 0536240011
(Centralino)
0536240028
(Biblioteca Mabic)
fax: 0536942263

scrivi
sito web (Sito istituzionale Comune di Maranello - Mabic)

responsabile: Monica Medici scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Maranello > Struttura dell'inventario

Archivio della Congregazione di carità di Maranello 1887 - 1937
  visualizza XML
fondo
fascicoli 223, registri 42, buste 3

Documentazione afferente agli statuti, deliberazioni, carteggio, protocolli e contabilità della Congregazione di carità di Maranello.
espandi chiudi


Il complesso documentario comprende anche un nucleo di carte riguardanti le opere pie amministrate dalla Congregazione.

criteri di ordinamento
L'intervento di riordino ed inventariazione dell'archivio storico comunale, intrapreso dall'anno 2005, ha comportato un parziale riassetto di questa documentazione ristabilendo, in primo luogo, la distinzione tra la documentazione prodotta dalla locale Congregazione di carità e quella risultante dall'attività dell'Ente comunale assistenza che, dal 1937, ne ereditò sostanzialmente le funzioni.
In taluni casi la documentazione condizionata nelle nuste numerate è stata ripartita nei nuclei archivistici individuati in sede di riordino eliminando il vecchio contenitore, descritto come unità archivistica nell'elenco degli Settanta. In particolare la busta n. 945 contenente documentazione varia relativa agli statuti e alle carte più antiche.
In questi casi si è segnalata la posizione delle carte nell'elenco degli anni Settanta nel campo delle segnature precedenti.
A buste e registri sono state assegnate nuove segnature (segnatura attuale) e un nuovo numero di ordinamento che ricomincia da 1 per ciascuna partizione individuata.
Il complesso archivistico è stato ripartito nelle serie delle deliberazioni, del carteggio, dei protocolli e della contabilità. Infine sono stati inventariati e descritti i nuclei di documenti afferenti alle opere pie amministrate dalla Congregazione di Maranello.
L'inventariazione è stata condotta rispettando, per quanto possibile, l'ordine di sedimentazione delle carte e le fascicolazioni originarie.

informazioni sul contesto di produzione
La Congregazione di carità di Maranello venne costituita in virtù dell'articolo 26 della legge 3 agosto 1862 e regolata dalla legge 17 luglio 1890 n. 6972 sulle istituzioni pubbliche di beneficenza. Il primo statuto, risalente alla sua costituzione risale al 1905 e fu redatto in conformità della legge 18 luglio 1904 n. 390 e relativo regolamento approvato con regio decreto 1 gennaio 1905 n. 12.

storia archivistica
La documentazione afferente all'attività della Congregazione di carità del comune di Maranello era stata archiviata, come appare nell'elenco dattiloscritto dell'archivio comunale risalente agli anni Settanta del Novecento, sotto la denominazione di Ente comunale assistenza (E.C.A.). La documentazione inserita in questa partizione era stata condizionata in buste numerate 945-983 (coerentemente con la numerazione progressiva data a buste e registri costituenti l'intero complesso archivistico) e comprendeva un arco cronologico che andava dal 1887 (l'elenco segnala erroneamente l'anno 1868 come estremo cronologico più antico) al 1953.
La documentazione afferente agli statuti era stata condizionata nella busta n. 945 intitolata: "Statuti dal 1868 al 1942 della Congregazione di carità. Statuti organici diversi. Lasciti, legati e donazioni. Censimento delle istituzioni pubbliche di beneficenza".
Tutte le carte erano poi state condizionate in buste d'archivio con l'intestazione E.C.A. o Congregazione di carità.


codice interno: 427 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Laura Cristina Niero (COSMOS), 2016

realizzato per
Comune di Maranello

Intervento redazionale a cura di
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Servizio biblioteche archivi musei e beni culturali, 2017