IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Maranello
Piazza Libertà 33
41053 Maranello (MODENA)

tel: 0536240011
(Centralino)
0536240028
(Biblioteca Mabic)
fax: 0536942263

scrivi
sito web (Sito istituzionale Comune di Maranello - Mabic)

responsabile: Monica Medici scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > comune di Modena > Struttura dell'inventario

Archivio dell'Ufficio di conciliazione di Maranello 1866 - 1996
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Ufficio di conciliazione di Maranello

fondo
buste 5, registri 83, fascicoli 56

L'archivio del Giudice conciliatore di Maranello conserva tutte le principali serie documentarie che venivano prodotte nell'esercizio dell'attività giudiziaria propria di questo ufficio fin dalla sua origine: sono infatti presenti gli originali delle sentenze, dei verbali di causa e simili, nonché le numerose serie di registri specifici e riassuntivi a fini giuridico - amministrativi dell'attività che si esplicava nelle udienze (Ruoli delle udienze, Registri cronologici per gli atti eseguiti dal messo di conciliazione, Repertori degli atti da tenersi dagli uscieri, Rubriche alfabetiche generali degli affari contenziosi civili) che dovevano essere verificati e vistati dal Pretore nelle periodiche visite ispettive sul regolare funzionamento dell'ufficio; ed infine i fascicoli relativi agli escomi ed ai consigli di famiglia.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
La documentazione è stata riordinata secondo le serie archivistiche di natura giuridico -amministrativa individuate, al cui interno le unità sono state ordinate e descritte in sequenza cronologica.

storia archivistica
L'archivio dell'Ufficio di Conciliazione del Comune di Maranello è sempre stato conservato presso la residenza municipale dove aveva sede.
Nel censimento degli archivi comunali del 1968 esso viene citato fra gli archivi aggregati di quello comunale, ma la data iniziale che gli viene attribuita (1885) presenta uno scarto di circa un ventennio rispetto a quella individuata (1866) con il presente intervento di riordino ed inventariazione.
Già nel 1979 il fondo era stato oggetto di ricognizione, contestualmente a quella realizzata su tutto l'archivio storico comunale e limitata al 1960 quale data ultima; a tale ricognizione era però sfuggita parte della documentazione ora descritta nell'inventario, come si evince dall'elenco di consistenza allora prodotto:
"Atti e protocollo del Conciliatore 1867-1952
Verbali d'istruttoria e di conciliazione - Consigli di famiglia - Escomi 1867-1940
Cause 1877-1960
Procedimenti - Sentenze - Registro spedizioni 1862-1932
Registro delle udienze 1899-1952
Ruolo d'udienza 1942-1952
Registri cronologici 1895-1954
Registri di repertorio 1892-1953".

Nel 2012 il fondo è stato trasferito nella nuova sede dell'archivio storico comunale in Via Vittorio Veneto, nel locale appositamente predisposto e annesso alla biblioteca.


codice interno: 526 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Laura Cristina Niero (COSMOS), 2016

realizzato per
Progetto ArchiviaMo

Intervento redazionale a cura di
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Servizio biblioteche archivi musei e beni culturali, 2017