IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Castellarano
Via Roma 7
42014 Castellarano (REGGIO EMILIA)

tel: 0536850114
(Centralino)
0536075500
(Centralino)
fax: 0536850629

scrivi
scrivi
scrivi
sito web

responsabile: Agostino Toni scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Castellarano > Struttura dell'inventario

Archivio del Giudice conciliatore di Castellarano 27 marzo 1930 - 26 ottobre 1996
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Giudice conciliatore di Castellarano

fondo
buste 5, registri 9, fascicoli 2

La documentazione dell'archivio del Giudice Conciliatore di Castellarano è costituita dalle più consuete serie la cui tenuta era resa obbligatoria dalle leggi che regolamentavano l'attività dell'ufficio, e cioè essenzialmente: dai Ruoli delle udienze, degli Atti del Messo conciliatore, dai registri dei provvedimenti giudiziari, delle notifiche di pagamento e dei decreti di ingiunzione, dai Ruoli generali degli affari civili e dai "Fascicoli d'ufficio" delle vere e proprie controversie legali dibattute davanti al Giudice.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
Il complesso archivistico del Giudice conciliatore di Castellarano, ricostituito in occasione del presente riordino, è stato ricondizionato all'interno di 7 buste. La descrizione inventariale, nel caso del carteggio, prende in considerazione la busta descrivendone il contenuto; negli altri casi si forniscono schede descrittive delle unità archivistiche, costituite da 9 registri e 2 fascicoli, condizionati all'interno di due buste.

storia archivistica
Si può ipotizzare che la storia dell'archivio del Giudice Conciliatore di Castellarano segua le stesse vicende dell'intera documentazione dell'archivio comunale e dei suoi archivi aggregati, che dal 1809 erano conservati presso il "Pretorio", un edificio situato nel centro storico, nell'area di piazzetta Martino d'Este. È infatti assai probabile che anche gli uffici del Giudice Conciliatore, fin dalla sua istituzione nel 1865, si trovassero nella sede comunale, ma ad oggi non è pervenuto alcun documento che possa corroborare questa ipotesi. Dal 1926 la documentazione venne trasferita nella nuova sede comunale tuttora in uso, finché nel 1998, durante i lavori di ristrutturazione di tale edificio, venne a rendersi necessario il trasferimento dell'intero archivio comunale in una sede più idonea alla sua conservazione (presso la Biblioteca Comunale in via Roma, 56). In quella occasione prese avvio un intervento di riordino e di inventariazione del patrimonio documentale storico che terminò nel 2002, in cui però la documentazione dell'ufficio del Giudice Conciliatore non fu ricompresa, come è successo anche per altri nuclei archivistici che sono stati rintracciati e ricongiunti all'archivio storico soltanto in un secondo momento.
Per il resto, la conservazione nel suo archivio di pochissima documentazione anteriore alla fine della Seconda Guerra Mondiale fanno supporre che anche il patrimonio documentale più antico dell'archivio del Giudice Conciliatore di Castellarano sia stato distrutto nell'incendio dell'edificio comunale perpetrato dalle truppe tedesche il 20 luglio 1944.

bibliografia
Augusto AntoniellaL'archivio comunale postunitario. Contributo all'ordinamento degli archivi dei comuni, Firenze, La Nuova Italia, 1979

Archivistica speciale, a cura di Giorgetta Bonfiglio-Dosio, Padova, Cleup, 2011


codice interno: 571 - 001

informazioni redazionali
Riordino e inventariazione a cura di Margherita Beggi, Sabina Falcinelli, Chiara Pulini (CSR / Voli Group), 2013
realizzato per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna [L.R. 18/2000. Piano bibliotecario 2008. Intervento diretto]

Intervento redazionale
IBC - Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, 2013