IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Museo storico minerario Sulphur di Perticara
Via Montecchio 20
47863 Novafeltria (RIMINI)

tel: 0541927576
fax: 0541927576

scrivi
sito web

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Novafeltria > Struttura dell'inventario

Carte della miniera di Cabernardi 1942 - 1948
  visualizza XML
fondo
mazzo 1

Contiene la documentazione relativa alla gestione della miniera di zolfo da parte della Montecatini relativamente al periodo 1917-1959.
espandi chiudi


Si tratta di poco materiale relativo alla tenuta della strumentazione del magazzino.

criteri di ordinamento
La documentazione è stata riordinata in base all'organizzazione interna dell'ente e ricondotta, nella serie di pertinenza, all'ufficio di appartenenza.

storia archivistica
La documentazione è sempre stata conservata presso la sede della miniera fino alla sua chiusura quando poi è stata portata presso i locali della vicina miniera di zolfo di Perticara (frazione del Comune di Novafeltria).
Nel 1964, al momento della chiusura della miniera, è stata poi trasferita nel piccolo museo di Perticara aperto per volere dell'Associazione Pro-loco Perticara che detiene la proprietà della documentazione.
Nel 2002 quando è stato inaugurato il "Museo storico minerario Sulphur" nei luoghi originari delle miniere presso l'ex cantiere Certino, a seguito del restauro e recupero dei fabbricati minerari, è stato possibile allestire uno spazio che ripercorresse la lunga storia dell'attività delle miniere e contestualmente riportare in loco anche questa documentazione a cui si è aggiunta quella amministrativa testimoniante l'attività della miniera di Perticara ed altra recuperata sul mercato antiquario o donata da privati o ex direttori di miniera relativa anche ad altri stabilimenti del gruppo Montecatini e comunque attinenti l'attività mineraria.
La documentazione, che è stata dichiarata di interesse storico particolarmente importante dalla Soprintendenza archivistica per le Marche in data 22 aprile 2005, è stata ordinata e inventariata da Silvia Crociati nel periodo 2011-2012 su incarico e contributo del Parco dello zolfo delle Marche e sotto la direzione scientifica della Soprintendenza archivistica per l'Emilia-Romagna.


codice interno: 704 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Silvia Crociati, in collaborazione con Soprintendenza archivistica per l'Emilia Romagna, 2013

realizzato per
Parco dello zolfo delle Marche