IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione
Viale Carlo Sigonio, 50/4
41124 Modena (MODENA)

tel: 0592136011
(centralino)
fax: 0592138252

scrivi (Ufficio Formazione, Attività Culturali, Archivio)
sito web

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Modena > Struttura dell'inventario

Archivio del Teatro San Geminiano (Modena) 1976 - 2005
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Teatro San Geminiano (Modena)

fondo
fascicoli 122, registri 9, buste 47

L'archivio del Teatro San Geminiano permette di ricostruire le attività ed il funzionamento dell'ente grazie alla documentazione conservata che, seppur non completa, si presenta comunque ampia ed articolata.
espandi chiudi


Le serie individuate sono: gli atti costitutivi dal 1983 al 1995, i verbali del Consiglio di Amministrazione dal 1988 al 2000 e quelli di assemblea dal 1988 al 2005, il Collegio Sindacale dal 1989 al 2003, i soci dal 1989 al 1995, i libri matricola dal 1988 al 1993, i contratti e le convenzioni dal 1982 al 1994, il carteggio dal 1985 al 1995, l'attività teatrale dal 1983 al 2000, i materiali promozionali dal 1983 al 2003, la rassegna stampa dal 1976 al 2001, i bilanci dal 1982 al 1994, la contabilità e l'amministrazione dal 1986 al 2005, l'ufficio personale dal 1980 al 2001.
Gli atti costituitivi e i verbali di consiglio e di assemblea permettono di ricostruire le motivazioni della fondazione del Teatro San Geminiano, scelta condivisa e sostenuta dal Comune di Modena, gli indirizzi che il centro teatrale perseguì negli anni del suo funzionamento e le scelte a cui ispirò la propria attività; i contratti e le convenzioni stipulate rimangono a testimonianza non solo della vitalità, ma anche della complessità dell'organizzazione del centro, capace di coinvolgere artisti e compagnie a livello nazionale ed internazionale.
Il carteggio, in parte lacunoso, è oggi testimonianza dei numerosissimi contatti con artisti e registi, teatri, centri culturali e teatrali; costanti i contatti con le autorità cittadine, in particolare con l'Ufficio cultura del Comune di Modena; costanti anche le richieste indirizzate ai principali istituti bancari cittadini per ottenere finanziamenti.
L'attività teatrale costituisce una delle parti più consistenti dell'archivio e resta a testimoniare la complessità organizzativa degli eventi teatrali progettati e realizzati non solo in tutto il territorio provinciale, ma anche a livello nazionale. Annualmente, infatti, il Teatro San Geminiano era impegnato, a Modena, nella gestione ordinaria delle statutarie attività di ricerca e diffusione del mondo teatrale, in città e in provincia nell'organizzazione e nel consolidamento di rassegne annuali, ma contemporaneamente era anche coinvolto nella partecipazione a festival e rassegne di carattere nazionale.
Anche l'ampia e completa rassegna stampa costituisce una parte molto corposa dell'archivio e testimonia la volontà di essere presenti nell'opinione pubblica in città e in Italia, in modo costante ed incisivo, presentando sia la programmazione dell'anno sociale, sia le recensioni e gli articoli di settore in seguito alle manifestazioni: molto frequenti sono infatti gli articoli sulla stampa locale, nazionale e specialistica.
L'amministrazione e la contabilità restituiscono infine la complessità della gestione del centro che, per garantire il proprio funzionamento, ha sempre richiesto grandi risorse economiche e finanziarie di cui rendeva conto non solo agli sponsor ma anche al Comune e al Ministero dello Spettacolo.
Si segnala, infine, una parte di documentazione relativa alla posizione previdenziale dei dipendenti del Centro teatrale San Geminiano.

criteri di ordinamento
Dopo il trasloco presso la sede di Emilia Romagna Teatro (Ert), avvenuto nel maggio 2010, tutta la documentazione si trovava dentro a scatoloni, senza ordine, spesso sciolta e mescolata a materiale non di pertinenza dell'archivio, come libri, audiocassette e filmati.
Il lavoro di riordino ha quindi previsto la fascicolazione della documentazione sciolta, la selezione dei documenti per lo scarto, la sistemazione in buste nuove, la numerazione di palchetti e buste, l'individuazione di serie che potessero riflettere l'attività dell'ente.
Il criterio di archiviazione e descrizione della documentazione è prevalentemente quello cronologico all'interno delle serie individuate o ricostruite.

storia archivistica
L'archivio del Centro teatrale San Geminiano è oggi conservato presso la sede di Ert, a Modena.
Dopo la chiusura del Centro nel 1996 e la necessità di sgomberare i locali di via San Geminiano n°3, il materiale documentario era stato collocato in uno dei magazzini del teatro delle Passioni.
La documentazione, in parte dentro ad armadi metallici, in parte dentro a scatoloni, non era stata organizzata nè sottoposta ad operazioni di selezione documentaria al fine dello scarto; la situazione iniziale era quindi di grande disordine.
In accordo con ERT, la documentazione doveva essere traslocata in una nuova ed adeguata sede, nello specifico nei locali già adibiti ad archivio di ERT.
Prima del trasloco della documentazione, si è ritenuto opportuno procedere ad una prima individuazione di documentazione da proporre per lo scarto, previa autorizzazione della Soprintendenza archivistica per l'Emilia Romagna
In seguito al trasloco e all'allestimento degli armadi, è inziato il lavoro di riordino ed inventariazione.
ERT ha oggi individuato, all'interno del proprio personale, figure addette all'archivio che, nelle diverse fasi del lavoro, hanno sempre collaborato con interesse e partecipazione.

bibliografia
Cinzia PollicelliAltro teatro, teatro altro: Centro teatrale San Geminiano, in «Il campo della cultura a Modena - storia, luoghi e sfera pubblica», Milano, Mimesis, 2011

Emilia Romagna Teatro fondazione, Teatro stabile pubblico regionale, a cura di Emilia Romagna Teatro (ERT), Modena, 2008, pp.110


codice interno: 760 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Margherita Beggi, 2014

realizzato per
Progetto ArchiviaMo

Intervento redazionale
IBC - Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, 2014