IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Bagnara di Romagna
Piazza Marconi 2
48010 Bagnara di Romagna (RAVENNA)

tel: 0545905508
(Ufficio segreteria)
fax: 054576636

scrivi
sito web

responsabile: Vilma Dal Bosco scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Bagnara di Romagna > Struttura dell'inventario

Carte del Fronte della gioventù - Sezione Antonio Ancherani (Bagnara di Romagna) 21 giugno 1945 - 17 settembre 1946
  visualizza XML
fondo
fascicoli 2

La documentazione rinvenuta si compone di due fascicoli contenenti la corrispondenza tenuta dalla Sezione "Antonio Ancherani" del Fronte della Gioventù di Bagnara di Romagna:
espandi chiudi



- "Lettere spedite" (21 giugno 1945-17 settembre 1946);
- Lettere ricevute (30 giugno-24 dicembre 1945).

È conservato anche un bollettario per il pagamento delle quote d'iscrizione alla "Società Sportiva Bagnarese" (2-8 luglio 1945).

criteri di ordinamento
Ad un fascicolo originale è stato affiancato, nel corso di questo intervento, un secondo fascicolo contenente la rimanente documentazione rinvenuta in archivio.
L'esigua quantità della documentazione ha comportato il suo condizionamento in una busta al cui interno è stato collocato altro materiale con analoga consistenza.

informazioni sul contesto di produzione
ll "Fronte della Gioventù", la più nota ed estesa organizzazione dei giovani impegnati nella lotta di Liberazione in Italia, venne costituito a Milano nel gennaio 1944, in forma unitaria, dai rappresentanti dei giovani comunisti, socialisti, democratici cristiani, al quali si unirono i giovani: liberali, azionisti, repubblicani, cattolici comunisti, le ragazze dei Gruppi di Difesa della Donna (dai quali in seguito sorgerà l'UDI) e dei giovani del Comitato contadini.
La base ideale e programmatica fu elaborata da Eugenio Curiel (1912-1945), giovane scienziato triestino, già confinato dal Fascismo a Ventotene, ucciso a Milano il 24 febbraio 1945.
La storica riunione di costituzione del Fronte della Gioventù, si svolse - auspici due religiosi (padre David Maria Turoldo e padre Camillo De Piaz) - nel convento dei Servi di Maria adiacente alla Chiesa di San Carlo al Corso a Milano.
Un embrione di organizzazione, non ancora su basi così larghe ed unitarie politicamente, era esistente a Milano fin dall'ottobre 1943, promossa da Gian Carlo Pajetta (1911-1990) e da Luigi Longo (1900-1980), attorniati da un gruppo di studenti universitari, intellettuali e giovani operai. (1)

A Bagnara la sezione del Fronte della Gioventù fu dedicata ad Antonio Ancherani, partigiano combattente della lotta di Liberazione, nato il 4 luglio del 1919, che, arruolato nella seconda Guerra Mondiale come guardia di frontiera con la Jugoslavia, dopo l'8 settembre del 1943 scappò sull'Appennino tosco-emiliano, rifugiandosi per qualche tempo anche a Faenza, per poi passare la linea Gotica ed unirsi ai partigiani della Brigata Garibaldi, con i quali si mise in contatto grazie ad una radio a galena. (2)
Successivamente si arruolò volontario nelle file della 28° Brigata "Mario Gordini", operante sul fronte di Comacchio, città nei pressi della quale morì in combattimento, su di un'imbarcazione, il 3 aprile del 1945. In seguito la salma fu trasferita a Bagnara. (3)

Note:
(1) ANPI - http://www.anpi.it/il-fronte-della-gioventu/
(2) testimonianza raccolta dal nipote di Ancherani presso la sorella, ancora vivente al momento della compilazione di questo inventario;
(3) L. CASADIO, Cinquant'anni di lotte agrarie, sociali e politiche nei Comuni di Bagnara, Cotignola e Solarolo (1900-1946), Imola, Galeati, 1979, pag. 188.

storia archivistica
Il complesso archivistico ha verosimilmente seguito le medesime vicende conservative dell'Archivio storico del Comune di Bagnara di Romagna, nell'ambito del cui riordino è stato identificato.


codice interno: 807 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Nicola Pezzi (Open Group), 2016

realizzato per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna [L.R. 18/2000. Piano bibliotecario 2008-2009. Intervento diretto]

Intervento redazionale a cura di
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Servizio biblioteche archivi musei e beni culturali, 2017