IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Parma
Via La Spezia 46/a
43125 Parma (PARMA)

tel: 0521031031
(Responsabile archivio storico)
0521031030
(Sala Studio)
fax: 0521031032

scrivi
sito web

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Parma > Struttura dell'inventario

Archivio storico della Camera del lavoro territoriale di Parma 1923 - 1992
  visualizza XML
collezione, raccolta
buste 390, fascicoli 285, registri 11, volumi 4, scatola 1, rubriche 8, bollettari 4, mazzi 3, cartella 1 agende 5

Si tratta della documentazione prodotta dalla Camera confederale del lavoro di Parma e da alcune delle federazioni di categoria attive sul territorio parmense.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
Per la descrizione della struttura del fondo ci si è avvalsi delle pubblicazioni riguardanti inventari di altre Camere del Lavoro provinciali (Modena, Reggio Emilia, Bologna, Ferrara). In particolare si è resa assai utile la pubblicazione dell'inventario della Camera del Lavoro Territoriale di Reggio Emilia a cura di Sabina Brandolini edita nel 2006*.
La prima fase di lavoro, la ricognizione del materiale, è consistita nell'apertura di circa un centinaio tra scatole e scatoloni che si trovavano stoccati su pallets. Sono stati quindi isolati e separati dal materiale emerografico i primi nuclei archivistici. Successivamente, i nuclei isolati composti da buste, fascicoli e documentazione sciolta sono stati riposti sugli scaffali e, tramite l'analisi delle relazioni esistenti tra la documentazione, si è potuto distinguere e accorpare il materiale documentario relativo alle varie Federazioni di categoria. Tale metodo di lavoro, ha permesso di delineare e descrivere, anche se a grandi linee, le serie che man mano si venivano a costituire. In seguito al riconoscimento del materiale, si sono svolte le operazioni di ricondizionamento, collocazione a scaffale ed etichettatura.
Successivamente sono state interamente vagliate e verificate le corrispondenze tra la struttura così individuata ed il materiale inventariato nel primo intervento degli anni'90, che è andato ad integrare il fondo maggiore, pur restandone fisicamente separato per non vanificare la precedente inventariazione analitica. L'intervento ha quindi permesso di costruire una guida ai fondi dell'archivio camerale parmense nella sua interezza, così come è oggi conservato presso i depositi dell'archivio comunale del capoluogo.


*Archivio storico della Camera del lavoro territoriale di Reggio Emilia. Inventario a cura di Sabina Brandolini,
consultabile anche on line in IBC Archivi http://archivi.ibc.regione.emilia-romagna.it/ead-str/IT-ER-IBCAS00075-00000001

storia archivistica
L'archivio della Camera del Lavoro di Parma è attualmente conservato presso i locali destinati all'archivio di deposito del Comune di Parma, in località Marore. La documentazione venne acquisita dall'archivio comunale di Parma per volontà del responsabile dell'archivio comunale di Parma Roberto Spocci, durante un trasloco dagli uffici della sede camerale intorno alla metà degli anni '90 del sec. XX. 
In seguito all'acquisizione del fondo da parte del Comune di Parma è stato redatto, nel 1998, un inventario della documentazione a cura di Federica Dondi e Roberto Spocci, che ha analizzato e ricondizionato in 91 buste una parte del materiale.
Nel 2004 è stato affidato alla cooperativa CSR (Centro Studi e Ricerche) di Modena, un progetto di pre-riordino del restante fondo documentario che si trovava raccolto in scatoloni e stoccato su pallets. Questo lavoro è stato articolato in diverse fasi: "sgrossatura" e sistemazione fisica del materiale su scaffali, prima individuazione delle varie federazioni di categoria, scarto documentale. Ne è emerso un elenco sommario di consistenza della documentazione dagli anni '50 agli anni '80 del Novecento, poi corretto ed ampliato tramite il riordino della documentazione, la verifica e il perfezionamento delle operazioni effettuate nel precedente intervento di ricognizione, con articolazioni più dettagliate (serie e sottoserie) delle partizioni effettuate. Queste operazioni sono state realizzate attraverso lo studio dell'ente produttore dell'archivio, confrontando le procedure adottate dalle altre Camere del Lavoro della Regione che sono state a loro volta oggetto di intervento archivistico (Modena, Reggio Emilia, Bologna, Ferrara).
Il secondo strumento di consultazione, quello presente, comprende anche la documentazione relativa agli anni '60-'90 del XX sec., e l'integrazione alla documentazione relativa agli anni precedenti il 1960, consistente in 91 buste, già oggetto del sovracitato intervento di riordino e descrizione a cura di Federica Dondi e Roberto Spocci.

modalità di acquisizione
L'archivio è stato depositato presso l'Archivio storico comunale di Parma nel 1992, a mezzo di una convenzione che prevede il versamento dei documenti non più utili alla quotidiana attività sindacale e l'incremento attraverso documenti dei singoli militanti


codice interno: 858 - 001

informazioni redazionali
Guida a cura di
Sabina Falcinelli, Sara Torresan (CSR), 2010 (Revisione 2013)

realizzato per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna
[L.R. 18/2000 Piano bibliotecario 2007. Intervento diretto]

Importazione da Arianna
Regesta.exe, 2015

Intervento redazionale
IBC - Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, 2015