IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Museo civico Monsignor Domenico Mambrini di Galeata
Via Pianetto Borgo
47010 Galeata (FORLI'-CESENA)

tel: 0543981854
(Museo)
0543975428
(Direttore museo Caterina Mambrini)
fax: 0543981021

scrivi
sito web

responsabile: Caterina Mambrini scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Galeata > Struttura dell'inventario

Archivio del Tribunale di Galeata 1543 - 1808; 1814 - 1849
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Tribunale di Galeata

fondo
filze 332, registri 25, quaderni 2, vacchetta 1, mazzo 1

Il fondo riunisce le carte prodotte ed acquisite dal podestà-giudice di Galeata. La documentazione è costituita principalmente dalle filze degli atti civili contenenti oltre ai processi civili e alle sentenze emesse dai podestà-giudice anche il carteggio e gli atti esecutivi (dal 1774 rilegati in una serie a parte) e una serie di quaderni a testimonianza della sua attività di controllo del territorio e delle attività economiche e artigianali esercitate (visite di carceri, mulini, spedali e confini; bolli del sale; bollette dell'olio; tasse delle farine e della carne; colte; fide di bestie ecc.).
espandi chiudi


Inoltre sono presenti leggi, bandi, motupropri, ordini e circolari a stampa degli organi centrali e periferici del governo, mondualdi, inibitorie ed emancipazioni, libri di accuse di danno dato, licenze di poste pubbliche, gravamenti (pignoramenti), copialettere delle sussidiarie e delle suppliche, giornale del cursore, registri del bestiame e delle società coloniche, fidecommessi, registri delle patenti d'arme, libri dei pegni, entrate e uscite di emolumenti giudiziari, visite di acque e strade.

storia archivistica
In seguito alla decisione del Ministero di Grazia e Giustizia, con quello dell'Interno e della Soprintendenza generale degli archivi della Toscana, di ricollocare gli "archivi giudiziari che tuttora si trovano in custodia degli agenti delle tasse o dei pretori, nel rispettivo uffizio comunale", a Galeata furono destinate "la stanza grande che resta sopra la sala delle adunanze del Municipio, e le altre stanze che ora servono al conciliatore, e [...] quelle spese che saranno necessarie per la messa al posto degli scaffali e l'ordinamento dell'archivio stesso"(1). Quindi questo archivio è rimasto a sedimentare presso la sede municipale galeatese anche dopo la soppressione dell'ufficio.

(1) AsCG, Comune di Galeata, Carteggio amministrativo, 1865-1874, tit. 1, pos. 7: verbale di deliberazione del Consiglio comunale di Galeata del 25 novembre 1868.


codice interno: 863 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Massimo Rossi (Open Group), 2014

realizzato per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna
[L.R. 18/2000. Piano bibliotecario 2009. Intervento diretto]

Intervento redazionale a cura di
IBC - Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, 2015