IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Sant'Agostino
Via Matteotti 7
44047 Sant'Agostino (FERRARA)

tel: 0532844411
fax: 0532845228

scrivi
sito web

responsabile: Daniela Campanini scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Sant’Agostino > Struttura dell'inventario

Archivio del Giudice conciliatore di Sant'Agostino 1895 - 1925
  visualizza XML
fondo
registro 1, fascicolo 1

Il fondo è costituito dalla documentazione, molto limitata, relativa all'Ufficio di conciliazione di Sant'Agostino. Si conservano esclusivamente un registro di protocollo per gli anni 1895-1898, un fascicolo con gli eleggibili alla carica di Conciliatore e Vice conciliatore e due registri cronologici per gli atti eseguiti dal messo di conciliazione (1981-1988).
espandi chiudi



informazioni sul contesto di produzione
Il Giudice conciliatore fu istituito presso ogni Comune con R.D. n. 2626 del 6 dicembre 1865. Era carica di nomina regia con competenza e potere di giudizio sulle controversie di ordine minore, dietro richiesta delle parti interessate. Quindi con la Legge n. 261 del 16 giugno 1892 si passò a regolare il funzionamento dell'Ufficio di conciliazione e relative competenze in ambito comunale.
Il Giudice conciliatore era scelto da una lista di eleggibili compilata dalla Giunta municipale e nominato dal Presidente del Tribunale. Accanto al Giudice conciliatore, la legge del 1892 prevedeva la presenza di un Vice conciliatore e di un messo al quale erano affidate mansioni di notifica e di esecuzione coatta, oltre alle attività necessarie a garantire l'ordinato svolgimento delle udienze.
Con normativa successiva, nel 1940, e con la Legge n. 1368 del 18 dicembre 1941 fu nuovamente regolato il funzionamento degli uffici di conciliazione. Con l'istituzione della Repubblica italiana, nei Comuni divisi in borgate, frazioni, quartieri, o anche ripartiti in circoscrizioni, potevano essere istituiti, con decreto del Presidente della Repubblica, uffici distinti di Giudice conciliatore retti da un Conciliatore affiancato da uno o più vice conciliatori.
La legge n. 374 del 21 novembre 1991 abolì la figura del Giudice conciliatore ed istitutì il Giudice di Pace.
Presso Sant'Agostino fu attivo un Ufficio di concilazione ma la documentazione conservatasi risulta estremamente lacunosa (1) per poter descrivere in modo dettagliato le funzioni svolte dallo stesso Giudice conciliatore e per ricostruire le vicende istituzionali e amministrative dell'ente.

Si vedano inoltre i profili istituzionali "Ufficio di conciliazione (1865 - 1991)" disponibili in SIUSA - Sistema informativo unificato per le Soprintendenze Archivistiche e in Lombardia Beni culturali.

Note:
(1) Si conservano esclusivamente 4 pezzi per gli anni 1895-1988.

storia archivistica
La documentazione è stata conservata fino a tutto aprile 2012 presso la sede comunale ed in particolar modo presso il sottotetto della stessa. Quindi in seguito all'evento sismico del maggio 2012 è stata trasferita presso nuova sede in Villa Rabboni Cassini.
La documentazione risulta particolarmente lacunosa: è verosimile che si tratti solo di una parte del fondo ma, al momento, non si hanno notizie sul resto della documentazione.
Il fondo è stato descritto contestualmente all'archivio storico del Comune di Sant'Agostino negli anni 2011-2014.


codice interno: 884 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Gerardo Gentile, Elisa Masioli e Allegra Paci (EBLA), 2016

realizzato per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna [L.R. 18/2000. Piani bibliotecari 2006 e 2010. Intervento diretto]

Intervento redazionale a cura di
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Servizio biblioteche archivi musei e beni culturali, 2016