IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Calestano
Via Mazzini 16
43030 Calestano (PARMA)

tel: 052552121
(centralino)
fax: 0525528105

scrivi
sito web

responsabile: Federica Benedetto scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Calestano > Struttura dell'inventario

Archivio storico del Comune di Calestano 1780 - 1993
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Comune di Calestano

fondo
registri 945, buste 870, mappe 7

L'Archivio storico del Comune conserva i documenti prodotti e ricevuti dall'amministrazione locale dal 1780, con le trascrizioni dei registri parrocchiali, al 1970.
espandi chiudi


L'Archivio comunale, che segue parallelamente l'evoluzione politico-istituzionale dello Stato, rappresenta un elemento di continuità per la storia dell'amministrazione locale nei suoi intrecci tra le istituzioni che operano nel territorio. 
Le serie documentarie che costituiscono il fondo sono le seguenti: carteggio amministrativo, distinto in antico e classificato, registri di protocollo della corrispondenza, deliberazioni dell'Anzianato, del Consiglio comunale, della Giunta municipale e del Podestà, catasto, contratti, registri del personale dipendente, degli amministratori e delle Commissioni comunali, repertori degli atti soggetti a registrazione, registri degli atti pubblicati all'albo pretorio, registri delle spedalità, dei trovatelli, dei seppellimenti, delle vaccinazioni, delle malattie infettive, dei parti, dei diritti sanitari.
Per quanto riguarda la contabilità, sono presenti bilanci preventivi, conti consuntivi, verbali di chiusura dell'esercizio finanziario, giornali di cassa, mastri, mandati di pagamento, ruoli delle imposte, ruoli degli utenti dell'acquedotto, registri dei ruoli dati a carico dell'esattore. Nell'ambito delle finanze si inseriscono inoltre gli inventari dei beni patrimoniali e le deliberazioni della Commissione comunale di prima istanza per l'esame dei ricorsi contro l'applicazione dei tributi locali. Seguono le deliberazioni della Commissione elettorale comunale e i registri dei protesti cambiari. Alla leva e più in generale all'ambito militare afferiscono le seguenti serie: liste di leva ed elenchi preparatori delle stesse, ruoli matricolari, liste dei riformati, registri dei renitenti, sussidi, ruoli dei soccorsi ai militari, deliberazioni della Commissione comunale per la concessione dei soccorsi militari alle famiglie bisognose, registri dei militari in congedo illimitato deceduti, registri delle pensioni, registri dei cavalli e dei muli. Sono presenti inoltre le serie dei registri scolastici, delle prestazioni d'opera, del razionamento consumi, dei registri di svincolo terreni, delle licenze di commercio fisso, delle stazioni di monta taurina.
Consistente è il numero delle serie afferenti allo stato civile e all'anagrafe: fogli di famiglia eliminati, trascrizioni dei registri parrocchiali, registri degli atti di nascita, di matrimonio e di morte, indici decennali, registri di popolazione, registri di cittadinanza, registri di emigrazione e di immigrazione, registri dei trasferimenti di residenza e degli stabilimenti di residenza, estratti dai registri parrocchiali, registri della numerazione dei fabbricati, della popolazione mutabile, dei cambi di residenza all'interno del Comune. Seguono i registri dei nulla osta per passaporti e i registri del rilascio dei passaporti stessi, inoltre la serie dei registri degli esercenti mestieri girovaghi e quella dei registri di licenze diverse afferenti alla pubblica sicurezza.

criteri di ordinamento
L'intervento di riordino archivistico ha comportato la ricostruzione delle serie prodotte dal Comune di Calestano nel corso del XIX e del XX secolo; come criterio metodologico di fondo si è scelto di rispettare l'ordine di raggruppamento all'interno dei fascicoli e delle buste, provvedendo, ove necessario, a ripristinare l'ordine cronologico delle carte all'interno dei fascicoli, nel rispetto dell'originaria suddivisione in categorie e classi.
Il riordino è consistito nel prendere visione del materiale contenuto nelle buste e nei fascicoli, procedendo alla stesura di schede cartacee prima, informatizzate successivamente, per ciascun fascicolo, indicandone sinteticamente i contenuti (affari o pratiche) e gli estremi cronologici. Ove presenti, sono stati segnalati in inventario, documenti particolari, allegati ai fascicoli, quali disegni, fotografie e quant'altro.
Sulla base del lavoro analitico, si è proceduto al ripristino delle serie originarie, rinumerando in ordine progressivo le buste di ciascuna serie.

storia archivistica
L'Archivio è sempre stato conservato dal Comune presso la sede municipale, in appositi locali ubicati all'ultimo piano dell'edificio, restaurati e messi a norma nel 2006. Ha subito negli anni alcuni spostamenti a seguito del cambiamento di sede degli uffici comunali: tra il 1975 e il 1981 l'amministrazione infatti si trasferì temporaneamente presso i locali della scuola, per rientrare nella propria sede definitivamente nel 1981.
Nel 1993 è stato oggetto di un primo intervento archivistico di riordino ed inventariazione ad opera di Erminio Furlotti (ArBiMus), conclusosi con la redazione di un "Elenco di consistenza dell'archivio del Comune di Calestano". Il Comune di Calestano faceva parte della Comunità Montana Appennino Parma Est, che con delibera di giunta comunitaria n. 68 del 26/04/2004 ha approvato un progetto per la gestione associata degli archivi storici dei comuni ad essa appartenenti. Nel 2007, è stato realizzato un intervento di riordino ed inventariazione a cura di Franca Manzini.

strumenti di ricerca
- Erminio Furlotti (ArBiMus), Elenco di consistenza dell'archivio del Comune di Calestano, 1993. Elenco di consistenza [Manoscritto, pp. 5]
- Franca Manzini, Archivio storico comunale [di Calestano]. Inventario, 2007. Inventario [Dattiloscritto, rilegato, pp. 1046]


codice interno: 970 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di Franca Manzini realizzato per Comunità montana Appennino Parma est (2007)

Importazione da Sesamo 3.2 a cura di
Regesta.exe, 2015

Revisione e integrazione a cura di Franca Manzini (GEA), 2018
realizzate per Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna [L.R. 18/2000. Piano bibliotecario 2011. Intervento diretto]

Intervento redazionale a cura di
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Servizio biblioteche archivi musei e beni culturali, 2018