IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Archivio storico comunale di Castrocaro Terme e Terra del Sole
Via G. Baccarini 16
47011 Castrocaro Terme e Terra del Sole (FORLI'-CESENA)

tel: 0543766266
fax: 0543766266

scrivi
scrivi
sito web
sito web (Nel sito sono reperibili informazioni relative all'archivio storico)

responsabile: Paola Zambonelli scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Castrocaro Terme e Terra del Sole > Struttura dell'inventario

Archivio del Giudice conciliatore di Castrocaro Terme e Terra del Sole 1869 - 1979
  visualizza XML
fondo
registri 34, buste 7, bollettari 6, rubrica 1

La documentazione dell'archivio del Giudice conciliatore di Castrocaro Terme e Terra del Sole riflette le attività svolte dall'ufficio nella gestione di cause di modesta rilevanza economica.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
L'ordinamento e la descrizione del fondo sono rimasti sostanzialmente gli stessi effettuati nell'intervento di riordino ad opera dell'archivista Brunella Garavini (anno 2002).

informazioni sul contesto di produzione
L'ufficio del Giudice conciliatore per ciascun territorio comunale del Regno d'Italia fu istituito con il Regio Decreto n. 2626 del 6 dicembre 1865, che definì questa figura quale quella di un magistrato onorario non appartenente ai ruoli della carriera di magistratura e a cui sarebbe spettato il compito di comporre o di giudicare, su richiesta delle parti e assistito quale cancelliere dal Segretario comunale, in contenziosi minori di materia esclusivamente civile e limitati al territorio del Comune di sede e di competenza. Anche presso il Comune di Castrocaro e Terra del sole l'istituzione dell'ufficio di conciliazione avvenne nell'immediatezza dell'applicazione del dettato di legge, visto che si conservano suoi atti a partire dal 1869.
Una prima, significativa riforma si ebbe poi con la Legge n. 261 del 16 giugno 1892 ("Legge sulla competenza dei conciliatori"), che affidò un vero e proprio "Ufficio di conciliazione" a un giudice nominato dal Presidente del Tribunale territorialmente competente, su proposta del Procuratore del Re che a propria volta sceglieva il candidato nelle liste di eleggibili all'ufficio che dovevano essere compilate dalla Giunta municipale. Questo Giudice conciliatore aveva competenza in materia di "azioni personali, civili e commerciali" sui beni mobili fino al valore di 100 lire, sui più tradizionali "danni dati", sugli sfratti e sulle locazioni di immobili; veniva ora affiancato un vice-conciliatore e da un messo per l'esecuzione degli atti dell'ufficio.
Successive e significative modifiche si ebbero: con il Regio Decreto n. 545 del 21 aprile 1927, che previde l'istituzione di specifiche "commissioni di conciliazione per le vertenze sugli alloggi"; con l'art. 91/d del Regio Decreto n. 383 del 3 marzo 1934 che definì le spese per il mantenimento dell'ufficio quali "spese obbligatorie" a carico della locale amministrazione comunale; e soprattutto con la Legge n. 763 del 25 giugno 1940, ripresa dal Regio Decreto n. 12 del 30 gennaio 1941.
A seguito dei mutamenti socio-economici intervenuti nel corso del tempo, che avevano fatto diventare sempre più residuale l'attività dell'Ufficio di conciliazione, ne è stata decisa la soppressione e la sostituzione con la nuova figura del Giudice di pace (attiva dal 1° maggio 1995), a seguito dell'art. 44 della Legge n. 374 del 21 novembre 1991 ("Istituzione del Giudice di pace").

storia archivistica
Verosimilmente il complesso ha seguito le stesse vicende conservative delle carte dell'Archivio storico del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole.

strumenti di ricerca
- Brunella Garavini, Inventario dell'Archivio storico comunale di Castrocaro Terme e Terra del Sole (1473-1960), 2002


codice interno: 1001 - 001

informazioni redazionali
Revisione e integrazione dell'inventario dell'Archivio storico comunale di Castrocaro Terme e Terra del Sole (1473-1960), (a cura di Brunella Garavini - CAR , 2002)
a cura di Gianni Borgognoni (Open Group), 2017

realizzate per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna [L.R. 18/2000. Piano bibliotecario 2010. Intervento diretto]

Importazione da Sesamo
Regesta.exe, 2015

Intervento redazionale a cura di
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna - Servizio biblioteche archivi musei e beni culturali, 2017