Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Centro di documentazione, ricerca e iniziativa delle donne della città  di Bologna
Via del Piombo 5

40125 Bologna (BOLOGNA)

tel: 0514299411
(Centralino)
0514299415
(Referente per la consultazione dei fondi archivistici)
fax: 0514299400

scrivi (Referente per la consultazione dei fondi archivistici)
scrivi (Responsabile scientifico dell'archivio)
sito web

responsabile: Elena Musiani scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > Inventari on line > Bologna > Struttura dell'inventario

Archivio Sandra Schiassi 1971 - 2018
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Sandra Schiassi

fondo
fascicoli 44

Il fondo è una testimonianza dell'attività di Sandra Schiassi come protagonista delle lotte per l'emancipazione femminile e per lo studio delle problematiche connesse alle questioni di genere.
espandi chiudi


La documentazione inerente al movimento femminista degli anni Settanta è esigua, ma a partire dagli anni Novanta, sono numerosi i quaderni conservati nell'Archivio che raccolgono scritti e riflessioni sulla condizione della donna: la Schiassi affronta qui le tematiche del ruolo femminile nella società, le disparità tra uomo e donna a livello lavorativo, la salute, la riscoperta del corpo e della sessualità.
Il femminile è indagato anche nel suo aspetto spirituale attraverso pratiche sciamaniche, riti di purificazione, convegni sul culto della sacralità femminile, riscoperta anche grazie all'archeologia e allo studio della storia di popoli antichi.
I medesimi argomenti sono trattati anche nei materiali a stampa del Fondo: pubblicazioni, atti di convegni, dispense, ritagli di giornale.
La documentazione presente dà conto di un impegno attivo nel sociale da parte di Sandra Schiassi, che collabora con diverse associazioni per progetti antiviolenza e di pace nei luoghi afflitti dalle guerre, si fa promotrice di campagne d'informazione sulla salute, rivendica presidi per i diritti all'aborto, alla contraccezione e alla fecondazione assistita.
Anche il teatro, una delle sue passioni, non è altro che un mezzo per poter esprimere i contenuti delle lotte per l'uguaglianza dei diritti e per l'emancipazione, per riscoprire antichi riti, per affrontare le problematiche sulla tutela ambientale, per opporsi alla mafia e allo sfruttamento del lavoro minorile.

criteri di ordinamento
Il fondo è stato organizzato in tre partizioni a seconda della tipologia di documentazione:

- Serie "Scritti";
- Serie "Attività e ambiti d'intresse";
- Serie "Carte varie".

Il primo nucleo comprende prevalentemente quaderni e blocchi per appunti per i quali, nella maggior parte dei casi, è stato necessario ricostruire o ipotizzare la datazione, per procedere poi a un ordinamento cronologico. In coda alla serie sono stati collocati gli scritti non identificati. 
Il secondo nucleo, relativo alla documentazione raccolta da Sandra Schiassi nel corso della sua vita e delle sue attività, è a sua volta suddiviso in sottoserie: "Questioni di genere", "Teatro", "Astrologia, esoterismo e medicina alternativa"; ciascuna delle quali è costituita da fascicoli ordinati in cronologico, ad eccezione dei materiali a stampa che non erano acclusi ad alcun fascicolo e che sono stati collocati in coda alle varie sottoserie e ordinati cronologicamente.
Il terzo nucleo, infine, si compone di corrispondenza, scritti di altri, materiali iconografici e di altro genere, unità ordinate anch'esse in successione cronologica.

Tenuto conto della possibilità di successivi incrementi del fondo, i fascicoli sono stati numerati secondo il criterio delle serie aperte.

storia archivistica
Le carte di Sandra Schiassi sono giunte all'Archivio delle donne di Bologna in sei scatole di vario formato: in quelle contenenti gli scritti autografi e fogli sciolti di altro genere, le carte si trovavano in disordine; nelle altre, composte da fascicoli e materiale a stampa, la documentazione era stata accorpata per aree tematiche (questioni di genere, astrologia, teatro).
Una decina di fascicoli, riconoscibili per i colori accesi delle carpette e per i titoli stampati, erano frutto di un precedente ordinamento fatto dall'Associazione "Armonie" dopo la scomparsa di Sandra Schiassi, in occasione di una giornata organizzata in ricordo dell'amica.
Una sola scatola raccoglieva, inoltre, esclusivamente pubblicazioni, inserti e opuscoli senza distizione di argomento.

modalità di acquisizione
Le carte di Sandra Schiassi sono state affidate all'Archivio di storia delle donne di Bologna su volere dell’Associazione “Armonie” che le aveva a sua volta acquisite su donazione degli eredi.

bibliografia
http://www.associazionelaima.it/in-memoria-di-sandra-schiassi/

https://www.armoniedonnebologna.it/in-ricordo-di-sandra-schiassi/io-sono-mia/

https://www.zic.it/un-documentario-per-ribadirlo-con-orgoglio-io-sono-femminista/



codice interno: 1353 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Marta Scintu, 2021

realizzato per 
Centro di documentazione donne e Associazione Orlando [Ente convenzionato L.R. 18/2000]

intervento redazionale a cura di
Regione Emilia-Romagna - Servizio Patrimonio culturale, 2021