IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80

40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > La didattica in archivio > > Struttura dell'inventario

  Fotografie fine XIX - metà XX secolo
  visualizza XML
con seguiti fino al [2001]
record group
fotografie 1040 di diapositive 8
sei in: Archivio del Manicomio di S. Maria della Scaletta di Imola 1841 - [1968]

Fotografie e diapositive di degenti, personale ed edifici del Manicomio S. Maria della Scaletta di Imola, realizzate sia nella sede centrale che nella succursale dell'Osservanza; dal 1900, dopo la vendita della sede centrale alla Provincia di Bologna, le fotografie riguardano il complesso dell'Osservanza. Le fotografie coprono un arco cronologico ampio, da quelle dei degenti del manicomio della fine dell'Ottocento a quelle scattate a testimonianza della chiusura definitiva dell'ospedale psichiatrico alla fine del Novecento.
espandi chiudi


Una parte consistente di fotografie è stata realizzata dagli studi fotografici imolesi "Francesco Galassi", poi "Francesco Galassi e figlio", e Ugo Tamburini, come risulta dal timbro o dalla firma apposti sulle fotografie e da attestazioni della loro diretta collaborazione con i direttori del manicomio e dei pagamenti ricevuti per le loro campagne fotografiche come risulta dai libri mastri del Manicomio. Il fotografo Ugo Tamburini era in relazione con il medico Giuseppe Seppilli, vicedirettore del manicomio, all'inizio degli anni novanta dell'Ottocento e nel 1892 aveva realizzato alcuni ritratti di degenti, fra cui alcune centinaia di fotografie di pazienti donne. La collaborazione tra Tamburini e il manicomio, e il suo direttore Raffaele Brugia (in carica dal 1893 al 1900), portò negli anni successivi a realizzare alcune centinaia di fotografie di degenti fra il 1896 e il 1898. All'inizio del Novecento, Tamburini realizzò anche fotografie della struttura manicomiale restaurata e ampliata. Una parte di fotografie realizzate da Ugo Tamburini per il manicomio di Imola parteciparono a esposizioni nazionali e internazionali fra il 1893 e il 1904 (cfr. Ugo Tamburini. Immagini fra Otto e Novecento di un fotografo imolese, a cura di Silvia Mirri, Imola, Angelini editore, 2014, pp. 18, 20, 22, 93-107).
Si conservano anche altri tre nuclei di fotografie: una serie di fotografie relative a momenti di vita quotidiana presso le strutture manicomiali imolesi nel corso degli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento; una raccolta di fotografie realizzate negli anni Novanta del Novecento in occasione del 150° anniversario dalla fondazione del primo Asilo psichiatrico di Imola (1844-1994); fotografie di soggetti diversi non riconducibili ai nuclei individuati.

criteri di ordinamento
Le fotografie sono state divise in 5 nuclei in base alla tipologia dei soggetti raffigurati e degli eventi rappresentati: Ritratti di degenti e di personale del manicomio, fine XIX - inizio XX secolo; Edifici ed esterni, inizio - metà XX secolo; Momenti di vita negli ospedali psichiatrici imolesi, metà XX secolo; Testimonianze dello stato dell'assistenza psichiatrica a Imola nel 150° anniversario dalla fondazione dell'Asilo psichiatrico, [1992-1994]; Fotografie diverse [post 1921-2001].
codice interno: 664 - 001.005