IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Ti trovi in: IBC Archivi > News 2017

Archivi Express: carte ed esperienze di viaggio

Modena, 4 maggio 2017 (seminario)
espandi chiudi

Il seminario, organizzato da Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Emilia Romagna, Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna e ANAI Sezione Emilia Romagna in collaborazione con Archivio Storico del Comune di Modena, apre la 16^ edizione di Quante storie nella Storia. Settimana della didattica in archivio (8-14 maggio).

Filo conduttore di questa giornata, che presenta percorsi estremamente diversificati, è il tema del viaggio, affrontato tre diverse prospettive: la narrazione e le storie che i documenti offrono con particolare attenzione ad esperienze didattiche di scrittura creativa; la dimensione spaziale ovvero il viaggio dai documenti d'archivio al territorio con al centro esperienze che vedono il coinvolgimento attivo di associazioni quali Trekking Italia, FIAB e CAI; la dimensione temporale, il viaggio nel tempo che le fonti documentarie consentono, veri e propri strumenti di orientamento in quella navigazione spesso accidentata che è la ricerca storica.

I percorsi didattici sono introdotti dagli interventi di Gianni Cascone, Franco Farinelli e Alessandro Vanoli che aprono le tre sessioni in cui si articola l'iniziativa.

Il seminario si svolgerà giovedì 4 maggio a Modena presso il Palazzo dei Musei (Sala ex oratorio), Viale Vittorio Veneto, 5 dalle ore 9,30 alle ore 16,30. La partecipazione al seminario è libera e gratuita, non occorre iscrizione e verrà rilasciato su richiesta degli interessati attestato di presenza.

Programma del seminario.

Ulteriori informazioni sull'iniziativa.

Gli archivi storici dell'Emilia Romagna nel Sistema archivistico nazionale

(14.04.2017)
espandi chiudi

Si è concluso in questi giorni il periodico aggiornamento delle informazioni sugli archivi storici emiliano-romagnoli nel SAN - Sistema archivistico nazionale (promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e curato dall'Istituto Centrale per gli Archivi).

Con un'attività di estrazione e riversamento automatizzata, le informazioni prodotte e pubblicate nel sistema regionale IBC Archivi sono confluite nel grande bacino descrittivo del SAN, contribuendo sia all'aggiornamento dei dati già inviati gli anni scorsi, sia all'inserimento di nuove descrizioni.

IBC Archivi è un'iniziativa dell'Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, sviluppata e finalizzata alla creazione, gestione e pubblicazione in rete di risorse informative relative agli archivi storici emiliano-romagnoli, prodotte e condivise con gli istituti e gli enti che li conservano.

Il Sistema regionale descrive in particolare gli archivi storici di interesse locale appartenenti o conservati da Comuni e Province del territorio regionale, nonché da soggetti diversi -pubblici e privati- che vi aderiscono.

In vista della massima diffusione delle informazioni nella rete, IBC Archivi adotta standard e protocolli di comunicazione che consentono lo scambio di dati e l'interoperabilità con altri sistemi informativi, e in quest'ambito ha aderito fin dalla sua progettazione e costituzione al Sistema archivistico nazionale.

Attualmente IBC Archivi pubblica le descrizioni di 420 conservatori d'archivio, 3020 complessi archivistici, 878 soggetti produttori di archivio, oltre a 626 inventari online.

Queste stesse descrizioni possono essere indagate e navigate anche attraverso il SAN, in un contesto informativo che comprende descrizioni provenienti dai sistemi informativi di altre regioni e realtà archivistiche italiane.

L'attività conclusa in questi giorni si configura quale concreta espressione di quel principio di sussidiarietà verticale che invita ciascun livello di governo del territorio a valorizzare le risorse proprie e degli enti ad esso afferenti, in una più generale vocazione di servizio pubblico.

Quante storie nella Storia

Settimana della didattica in archivio (8-14 maggio 2017) (10.04.2017)
espandi chiudi

Nella seconda settimana di maggio torna l'annuale appuntamento con gli archivi del territorio.

Archivi storici comunali e archivi di Stato, archivi di istituti culturali e di enti sia pubblici che privati (consorzi di bonifica, università, fondazioni, conservatori, deputazioni di storia patria, istituti storici della resistenza, etc.) si impegnano in molteplici attività didattiche e promozionali rivolte sia alle scuole sia ad un pubblico adulto diversificato, allo scopo di far conoscere, utilizzare e valorizzare il proprio patrimonio documentario.

Promossa da Soprintendenza archivistica e bibliografica dell'Emilia Romagna, Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna e ANAI Sezione Emilia Romagna, l'iniziativa intende dare ampia visibilità all'attività didattica svolta insieme alle scuole durante l'anno scolastico che volge al termine, costituendo nel contempo per gli enti partecipanti un'occasione per la divulgazione e comunicazione del proprio patrimonio archivistico alla cittadinanza.

Questa 16^ edizione si aprirà in anteprima a Modena il 4 maggio con il seminario Archivi express: carte ed esperienze di viaggio, organizzato dagli enti promotori della manifestazione in collaborazione con l'Archivio Storico del Comune di Modena.

Maggiori informazioni e programma completo della manifestazione.

Io amo i beni culturali

VI edizione (novembre 2016)
espandi chiudi

Si è svolto in questi giorni a Bologna l'atteso appuntamento annuale con il concorso "Io amo i beni culturali", concorso di idee nato nel 2011 su iniziativa di IBC per la realizzazione di iniziative di valorizzazione, rivolto alle scuole secondarie di I e II grado e ai musei, agli archivi e alle biblioteche dell'Emilia Romagna.

Dopo la proclamazione dei 20 progetti vincitori della VI edizione, studenti insegnanti ed operatori culturali hanno presentato i progetti dell'edizione appena conclusa, realizzati durante l'a.s. 2015-2016.

Tra le iniziative promosse da IBC per avvicinare i giovani al patrimonio culturale, questo concorso ha creato sinergie inedite, coinvolgendo nelle sue diverse edizioni migliaia di studenti, che hanno lavorato con numerosi istituti culturali, enti e associazioni, capillarmente diffusi in tutta la regione, per riappropriarsi del patrimonio culturale del loro territorio, diventando protagonisti della sua valorizzazione.

Ulteriori informazioni.

Records in Contexts (RiC)

Rilasciata la bozza della prima parte di un nuovo standard internazionale (settembre 2016)
espandi chiudi

EGAD - Experts Group on Archival Description del Consiglio internazionale degli archivi ha annunciato il rilascio della bozza della prima parte di un nuovo standard internazionale di descrizione archivistica denominato Records in Contexts (RiC).

Nel corso dei suoi lavori, EGAD ha preso in considerazione le critiche rivolte alla pratiche correnti, i modelli concettuali nazionali, consolidati o emergenti, così come i modelli sviluppati dalle professioni alleate, e le opportunità presentate dalle nuove tecnologia di comunicazione e dal quelle in corso di sviluppo.

Obiettivo del nuovo standard è conciliare, integrare e sviluppare i quattro standard internazionali di descrizione esistenti: ISAD(G) - General International Standard Archival Description; ISAAR(CPF) - International Standard Archival Authority Records-Corporate Bodies, Persons, and Families; ISDF - International Standard Description of Functions; e ISDIAH - International Standard Description of Institutions with Archival Holdings. Una volta completato, lo standard comprenderà il modello concettuale oggetto del recente rilascio (RiC-CM) e una ontologia formale che sarà invece rilasciata alla fine del 2016 (RiC-O).

La bozza di RiC-CM rilasciata per commenti e osservazioni è disponibile all'indirizzo ica.org/egad-ric-conceptual-model.

Ulteriori informazioni.