Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Ti trovi in: Archivi ER > BIM - Imola > Bologna > Visualizzazione XML

Collezione autografi: documenti già appartenuti all'archivio di Cincinnato Baruzzi

<?xml version="1.0" encoding="ISO-8859-1"?>
<!DOCTYPE c PUBLIC "+//ISBN 1-931666-00-8//DTD ead.dtd (Encoded Archival Description (EAD) Version 2002)//EN" "ftp://ftp.loc.gov/pub/ead/ead.dtd">
<c id="IT-ER-IBC-AS00053-0000000" level="fonds">
    <did>
        <origination encodinganalog="ISAD 2 - 1 name of creator(s)">
            <persname authfilenumber="IT-ER-IBC-SP00001-0000122">Cincinnato Baruzzi</persname>
        </origination>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>56</extent>
            <genreform>fascicoli</genreform>
        </physdesc>
        <unitid countrycode="IT" encodinganalog="ISAD 1 - 1 reference code" identifier="AS00053" label="Comune di Bologna" repositorycode="ER.IBC">053 - 001</unitid>
        <unittitle encodinganalog="ISAD 1 - 2 title">Collezione Autografi: documenti già appartenuti all'archivio di Cincinnato Baruzzi
            <unitdate encodinganalog="ISAD 1 - 3 date(s)" normal="18280101-18561231">1828-1856</unitdate>
        </unittitle>
    </did>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 2 context area">
        <custodhist encodinganalog="ISAD 2 - 3 archival history">
            <p>La collezione consta di 115 buste di autografi appartenenti in gran parte a personaggi legati alla storia di Bologna. (1)
Nel 1879 la Commissione delegata all'amministrazione del Patrimonio Baruzzi propose all'allora direttore della Biblioteca Luigi Frati l'acquisizione di 67 autografi trovati fra le carte dell'archivio Baruzzi

NOTE

(1) ANNA MANFRON, I fondi manoscritti, in "Biblioteca comunale dell'Archiginnasio, Bologna", a cura di Pierangelo Bellettini, Fiesole, Nardini, 2001, p. 80.</p>
        </custodhist>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 3 content and structure area">
        <arrangement encodinganalog="ISAD 3 - 4 system of arrangement">
            <p>Ai fini di questo intervento, la documentazione è stata virtualmente organizzata in fascicoli intestati ai mittenti e disposti in ordine alfabetico nelle seguenti serie e sottoserie, sul modello di quelle costituite in occasione del riordino del Fondo speciale Cincinnato Baruzzi:

1. Serie della corrispondenza, 1832-1856, 56 lettere
· lettere ricevute da Cincinnato Baruzzi, 1832-1853, 44 lettere
· lettere ricevute da Carolina Primodì Baruzzi, 1842-1854, 8 lettere
· lettere indirizzate ad altri e pervenute a Cincinnato Baruzzi, 1852-1856, 4 lettere
2. Serie degli attestati, 1828, 1 pezzo

Le unità di descrizione riportano l'intestazione al mittente nella forma scelta seguendo le Regole Italiane di Catalogazione per Autori e gli estremi cronologici complessivi delle lettere. Di ogni lettera sono indicati la data topica, la data cronica, la consistenza, la collocazione all'interno della raccolta e, in nota, le particolarità riscontrate: presenza di allegati, stato di conservazione (se necessario), e, ove presenti, carta da lettere intestata o decorata, timbri postali. Delle lettere pervenute a Baruzzi, ma indirizzate ad altri, sono stati indicati anche il destinatario e i motivi per cui le missive giunsero nelle mani dello scultore bolognese.</p>
        </arrangement>
        <scopecontent encodinganalog="ISAD 3 - 1 scope and content">
            <p>Al momento del trasferimento della documentazione all'Archiginnasio venne redatto un elenco di consegna: (2) di quei 67 autografi oggi ne sono stati rintracciati solo 57, scritti fra il 1828 e il 1856. Fra questi, 44 furono indirizzati a Baruzzi da Carlo Arienti, Pier Damiano Armandi, Lorenzo Bartolini, Pietro Benvenuti, Agostino Cagnoli, Bertalazzone D'Arache, Roberto D'Azeglio, Luigi Ferrari, Luigi Crisostomo Ferrucci, Carlo Finelli, Achille Fould, (3) Antonio Domenico Gamberini, Giacomo Giustiniani, Maria Malibran, Giuseppe Gaspare Mezzofanti, Gaetano Moroni, Carlo Opizzoni, Giuditta Pasta, Felice Romani, Francesco Scaramuzza, Giovanni Soglia, Pietro Tenerani, Francesco Tognetti, Giacomo Tommasini, Paolo Toschi, Carlo Visconti, (4) Luigi Vannicelli e Placido Zurla.
8 lettere furono scritte a Carolina Primodì Baruzzi da Francesco Dall'Ongaro, Pietro Giordani, Carlo Pepoli, Giovanni Plana, Maria Taglioni e Paolo Toschi.
4 note pervennero a Baruzzi, ma erano state inviate da Clerget a un destinatario non identificato, da I. Pellettier (5) a Carlo Visconti, da Gioacchino Rossini a Metternich e da Paolo Toschi a M. Oppi.
Infine è presente un certificato sottoscritto da Vincenzo Camuccini e Alberto Thorvaldsen.
Mancano gli autografi di C. Coronini, (6) Stefano Galletti, Kolowrat, (7) Riccardo Najet e Ambrogio Ubaldo. (8)

NOTE

(2) ASCBo, Eredità Baruzzi, busta.
(3) Ministro di Stato dell'imperatore Napoleone III.
(4) Architetto dell'imperatore Napoleone III.
(5) Ministro di Stato dell'imperatore Napoleone III.
(6) Ministro austriaco. Alla Biblioteca furono consegnate 6 lettere. Una nota è già conservata nel fondo speciale Cincinnato Baruzzi, fra le lettere ricevute dallo scultore.
(7) Ministro austriaco.
(8) Nella nota di consegna risultano 2 le lettere di Ambrogio Ubaldo trasferite in Biblioteca. 43 lettere sono già conservate nel Fondo speciale Cincinnato Baruzzi: 37 fra le lettere ricevute da Cincinnato Baruzzi e 6 fra quelle ricevute dalla moglie Carolina.</p>
        </scopecontent>
    </descgrp>
</c>