Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Bagnara di Romagna
Piazza Marconi 2

48010 Bagnara di Romagna (RAVENNA)

tel: 0545905503
(Ufficio Segreteria)
fax: 054576636

scrivi
clicca qui per pec

sito web

responsabile: Michele Bentini scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > BIM - Imola > Bagnara di Romagna > Visualizzazione XML

Carte del Comitato di liberazione nazionale di Bagnara di Romagna

<?xml version="1.0" encoding="ISO-8859-1"?>
<!DOCTYPE c PUBLIC "+//ISBN 1-931666-00-8//DTD ead.dtd (Encoded Archival Description (EAD) Version 2002)//EN" "ftp://ftp.loc.gov/pub/ead/ead.dtd">
<c id="IT-ER-IBC-AS00805-0000001" level="fonds">
    <did>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>1</extent>
            <genreform>fascicolo</genreform>
        </physdesc>
        <unitid countrycode="IT" encodinganalog="ISAD 1 - 1 reference code">805 - 001</unitid>
        <unittitle encodinganalog="ISAD 1 - 2 title">Carte del Comitato di Liberazione Nazionale di Bagnara di Romagna
            <unitdate encodinganalog="ISAD 1 - 3 date(s)" normal="19450530-19460829">30 maggio 1945 - 29 agosto 1946</unitdate>
        </unittitle>
    </did>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 2 context area">
        <bioghist encodinganalog="ISAD 2 - 2 administrative - biographical history">
            <p>Il 9 settembre 1943, sotto la presidenza di Ivanoe Bonomi, nasce a Roma il Comitato di Liberazione Nazionale (CLN), composto da tutti i partiti antifascisti: Partito Comunista, Democrazia Cristiana, Partito d'Azione, Partito Socialista, Partito Liberale e Democrazia del Lavoro. Il 26 dicembre 1944 il Governo italiano delega il CLN alta Italia (CLNAI) a rappresentarlo nella lotta contro i fascisti e i tedeschi nell'Italia non ancora liberata e viene riconosciuto dagli Alleati.
[Archivio Centrale dello Stato - http://search.acs.beniculturali.it/OpacACS/guida/IT-ACS-AS0001-0003771]</p>
        </bioghist>
        <custodhist encodinganalog="ISAD 2 - 3 archival history">
            <p>Il complesso archivistico ha verosimilmente seguito le medesime vicende conservative dell'Archivio storico del Comune di Bagnara di Romagna, nell'ambito del cui riordino è stato identificato.</p>
        </custodhist>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 3 content and structure area">
        <arrangement encodinganalog="ISAD 3 - 4 system of arrangement">
            <p>L'esigua quantità della documentazione relativa al Comitato di Liberazione nazionale, raccolta in una carpetta, ha comportato il suo condizionamento in una busta al cui interno è stato collocato materiale di altri fondi aggregati con analoga consistenza.</p>
        </arrangement>
        <scopecontent encodinganalog="ISAD 3 - 1 scope and content">
            <p>La documentazione è costituita essenzialmente da corrispondenza inviata al CLN di Bagnara di Romagna e da alcuni documenti da esso prodotti (relazione su ex milite e dichiarazione del ricevimento di una cavalla in offerta), oltre che da due manifesti, uno sulla distribuzione del granoturco e l'altro riguardante i soci della ex Casa del Popolo.

L'ultimo documento in ordine di tempo è rappresentato dalla lettera inviata dal Comitato regionale di Liberazione Nazionale Emilia-Romagna, contenente le modalità di scioglimento di tutti i CLN, deliberata a partire dal 1 agosto 1946 con circolare del 26 luglio 1946, n. 6482.
Il fascicolo contiene anche un rendiconto finanziario, forse prodotto ai fini dello scioglimento, con annotazioni dal 15 aprile al 29 agosto 1945 e un manifesto sulla distribuzione di granoturco datato 17 agosto 1945.</p>
        </scopecontent>
    </descgrp>
</c>