Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Castello d'Argile
Piazza Gadani 2

40050 Castello d'Argile (BOLOGNA)

tel: 0516868811
(centralino)
0516868812
(URP)
fax: 051976084

scrivi
clicca qui per pec

sito web

responsabile: Massimiliano Schiavina scrivi

Affidamento funzioni di fruizione a Biblioteca comunale
Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > Archivi > Comune di Castello d'Argile > Archivio dell'Opera nazionale maternità e infanzia - Comitato comunale di Castello d'Argile

Archivio dell'Opera nazionale maternità e infanzia - Comitato comunale di Castello d'Argile     1932-1976

espandi chiudi
altra denominazione
  • Archivio dell'ONMI - Comitato comunale di Castello d'Argile
consistenza
  • 1 metri lineari complessivi 
  • 66 pezzi (buste, registri, mazzi, etc.) 
descrizione
  • L’archivio del Comitato comunale di Castello d’Argile dell’ONMI (20 aprile 1932 - 24 marzo 1976, buste 9, registri 9, fascicoli 48) appare chiaramente come il risultato della accumulazione progressiva della documentazione prodotta dall’ente nel corso del tempo per il perseguimento delle sue finalità preminenti, e quindi comprende sostanzialmente pratiche per il riconoscimento di sussidi e di contributi, ovvero per i provvedimenti di ricovero, di affidamento e di baliatico a fronte di situazioni di difficoltà familiare, e le cartelle pediatriche compilate a seguito delle visite periodiche ai fanciulli per accertarne le condizioni di salute e il corretto sviluppo psico-fisico.
    Estremamente ridotta è invece la documentazione conservatasi di natura propriamente amministrativo-contabile.
    Non si hanno notizie sulle vicende della documentazione archivistica del Comitato comunale di Castello d’Argile dell’ONMI nei primi decenni della sua attività, a parte la logica deduzione che essa si deve essere progressivamente accumulata nel corso del tempo presso le differenti sedi dell’ente (per solito ospitato con il suo ambulatorio presso la casa comunale) senza che si sia conservata traccia o memoria di alcun intervento su di essa; questo a parte ovviamente i prevedibili scarti ufficiosi di quanto ritenuto nel corso del tempo non più necessario, nonché alcune evidenti dispersioni parziali, per la lacunosità del carteggio e per le perdite nella continuità cronologica della serie “Cartelle pediatriche”; dopo di che essa è senz’altro stata conservata dall’Archivio storico comunale quale archivio aggregato all’atto della cessazione dell’attività dell’ente.
    Anche questo archivio fu descritto negli elenchi di consistenza compilati negli anni 1984-1985, quando fu promosso un primo intervento sistematico di riordino della documentazione comunale argilese che fu affidato all’archivista Elio Maccagnani, e negli anni 1996-1997 quando fu redatto un nuovo “Inventario topografico della documentazione archivistica conservata presso il Municipio di Castello d’Argile” a cura di Aurelia Casagrande.
    Infine nel 2021 il complesso è stato interessato da un intervento di riordino e di inventariazione analitica, che ha portato al recupero della distinta identità e autonomia dei complessi archivistici afferenti i diversi enti produttori, alla ricostituzione dell’ordinamento originario delle serie documentarie e alla loro descrizione nel rispetto degli standards internazionali di descrizione archivistica ISAD (G) e ISAAR (CPF). Il materiale è stato organizzato in 9 serie:
    - Verbali del comitato di patronato (25 aprile 1933 - 27 febbraio 1939);
    - Carteggio (20 aprile 1932 - 11 novembre 1966);
    - Registri di protocollo (02 gennaio 1943 - 21 gennaio 1944);
    - Resoconti giornalieri del consultorio pediatrico (28 settembre 1945 – 1976);
    - Cartelle pediatriche 28 settembre (1945 - 24 marzo 1976);
    - Repertori delle cartelle pediatriche (1941 – 1975);
    - Pratiche di assistenza (21 dicembre 1951 - 11 aprile 1973);
    - Fatture (15 marzo 1961 - 21 dicembre 1962);
    - Inventari dei beni mobili (maggio 1935 - 21 febbraio 1969).
    La sedimentazione delle carte legata all’attività dell’ente si riflette coerentemente in un ordinamento archivistico e in una struttura d’archivio caratterizzati da una pressoché sistematica organizzazione della documentazione per serie soprattutto di natura strettamente clinica che si sono andate incrementando per serie aperta ad accrescimento cronologico
conservato presso: Comune di Castello d'Argile    da: sec. XX

strumenti di ricerca

espandi chiudi
  • - Aurelia Casagrande (CAR - Cooperativa archivisti ricercatori), Inventario topografico della documentazione archivistica conservata presso il Municipio di Castello d'Argile (1817-1994), 1997. Inventario topografico [Dattiloscritto, cc. 183 (relativo a: archivio storico e archivio di deposito)]
  • - Enrico Angiolini (Open Group), Archivio dell'Opera nazionale maternità e infanzia - Comitato di patronato di Castello d'Argile, 2021. Inventario

dati aggiornati al 30/06/2022

espandi chiudi
aggiornamento a cura di
  • Biblioteca comunale di Castello d'Argile
verifica a cura di
  • Servizio Cultura e Pari opportunità della Provincia di Bologna
validazione a cura di
  • Regione Emilia-Romagna - Settore Patrimonio culturale