Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Istituto storico Parri
Via Sant'Isaia 18

40123 Bologna (BOLOGNA)

tel: 0513397233

scrivi (Referente consultazione fondi)
clicca qui per pec

sito web

responsabile: Mariagrazia Bonzagni scrivi


Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > BIM - Imola > Istituto storico Parri

Istituto storico Parri

Istituto per la storia e le memorie del Novecento Parri E-R 2013 - 2019
Istituto Storico Parri Emilia-Romagna - 2013
Istituto regionale per la storia della Resistenza e della guerra di Liberazione in Emilia-Romagna -
Deputazione per l'Emilia e la Romagna per la storia del movimento della Resistenza e della guerra di Liberazione -

descrizione

espandi chiudi
nota storica
  • L'archivio cartaceo dell'Istituto per la storia e le memorie del Novecento Parri E-R è venuto costituendosi nella seconda metà degli anni Sessanta del Novecento e raccoglie prevalentemente documentazione sulla storia del fascismo e dell'antifascismo nel bolognese, sull'Italia repubblicana e su vari ambiti della storia contemporanea. Nella seconda metà degli anni Settanta, in particolare con il cospicuo versamento del 1979, si acquisirono fondi sia conservati che prodotti dall'Anpi provinciale e regionale. Nel corso degli anni Ottanta, Novanta e successivi si è riscontrato un discontinuo afflusso di fondi. Ai tradizionali fondi in fotocopia creati in occasione di ricerche, si sono aggiunti depositi e donazioni. Dal 2005 l'Istituto Parri si è trasferito in una nuova sede con locali idonei alla conservazione dei documenti ed ha unificato la gestione delle sezioni biblioteca e archivio per coordinare il servizio sia dal punto di vista della fruibilità sia da quello del trattamento dei documenti. L'Istituto conserva e rende fruibile anche documentazione fotografica e audiovisiva.
    Nel 2013 si sono sciolti l'Istituto provinciale di storia della Resistenza "Luciano Bergonzini" (Isrebo), il Landis - Laboratorio nazionale per la didattica della storia e il Centro di documentazione storico-politica sullo stragismo (Cedost): i primi due enti sono confluiti nell'Istituto Parri, cui sono stati trasferiti anche i rispettivi patrimoni documentari, con conseguente arricchimento e potenziamento dei servizi culturali. Tale trasformazione è stata sancita formalmente con lo statuto del 28 giugno 2013, quando venne adottata la denominazione Istituto per la storia e le memorie del '900 Parri E-R. Lo statuto del 14 ottobre 2019 ha cambiato nuovamente la denominazione, ora fissata in Istituto storico Parri.
bibliografia relativa al patrimonio documentario
  • - Guida agli archivi della Resistenza, a cura della Commissione archivi-biblioteca dell'Insmli, Roma, Palombi, 1983
  • - Pieroni Bortolotti Franca, Le donne della Resistenza antifascista e la questione femminile in Emilia (1943-1945), Milano, Vangelista, 1978

archivi

espandi chiudi

strumenti di ricerca

espandi chiudi

condizioni di accesso

espandi chiudi
Data l’esigenza di un costante adeguamento alla normativa vigente in materia di prevenzione e contrasto all’epidemia COVID-19, si invitano gli utenti a rivolgersi direttamente al Conservatore ai recapiti indicati, per verificare puntualmente le condizioni di accesso, le modalità di consultazione e i servizi erogati.

dati aggiornati al 31/08/2021