Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

BPER Banca
Via San Carlo 8/20

41121 Modena (MODENA)

tel: 0592021598

scrivi (Archivio storico)
scrivi (La Galleria BPER)
clicca qui per pec

sito web (BPER Banca)
sito web (La Galleria BPER - Archivio storico)

responsabile: Sabrina Bianchi scrivi

Affidamento funzioni di fruizione a La Galleria BPER Banca (servizio di gestione del patrimonio)
Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > La didattica in archivio > BPER Banca > Struttura dell'inventario

Archivio della Banca popolare consorziale di Castelnovo di Sotto 1893 - 1979
  visualizza XML
fondo
registri 8, fascicoli 3

Il fondo documentario della Banca popolare consorziale di Castelnovo di Sotto si presenta scarsamente attestato: a testimonianza degli oltre ottant'anni di attività della banca restano infatti pochi documenti.
espandi chiudi


Sono presenti alcuni registri dei verbali del Consiglio di amministrazione, unici supertiti della produzione documentaria degli organi di governo della banca, si conserva un libro mastro dei soci a testimonaizna dell'immissione e della concellazione di soci dalla compagine societaria, sono poi presenti i libri degli inventari generali e una piccola campionatura di fascicoli sulla gestione contributiva del personale.

storia archivistica
L’archivio della Banca popolare consorziale di Castelnovo di Sotto è un fondo aggregato all'archivio storico di BPER Banca a seguito della fusione per incorporazione, avvenuta il 16 giugno 1979, dell'istituto di credito cessato nella Banca popolare di Modena.
La documentazione della banca rientra, oggi, nell’ampio patrimonio archivistico di BPER Banca che, nel 2006, ha ottenuto la “dichiarazione di interesse storico particolarmente importante” valida anche per i propri fondi aggregati.
Oggi il fondo si presenta lacunoso e costituito da soli 8 registri e 3 fascioli; è conservato all’interno dei locali dell'Archivio storico di BPER Banca, in via Danimarca 140 a Modena.

Dal 2022 l'archivio storico di BPER Banca è rientrato in un progetto di digitalizzazione in collaborazione con il Dipartimento Digital Humanities dell'Università degli Studi di Modena e Reggio e, in un’ottica di valorizzazione e di circolazione delle informazioni, la medialibrary Lodovico e  il sistema informativo Archivi ER, sono stati resi interoperabili.
Dal 2023 anche gli archivi aggregati di BPER Banca e, fra questi, l'archivio della Banca popolare consorziale di Castelnovo di Sotto, sono entrati a far parte del progetto e, in un’ottica di valorizzazione e di circolazione delle informazioni, la medialibrary Lodovico e  il sistema informativo Archivi ER, sono stati resi interoperabili.
Per la banca castelnovese la lacunosa conservazione della documentazione prodotta dagli organi di governo, solitamente selezionata per la digitalizzazione, ha consentito di destinare a questo scopo solo due registri dei verbali del Consiglio di amministrazione, dal 1907 al 1953, oggi disponibili in libera consultazione sulla piattaforma digitale "Lodovico" di proprietà di UNIMoRe.

condizioni che regolano l'accesso
In base alla normativa vigente, per motivi di riservatezza dei dati personali, sono esclusi dalla consultazione i documenti degli ultimi 70 anni.

bibliografia
L. Conte, G. Piluso, G. TonioloCredito e cooperazione. La singolare storia della Banca popolare dell'Emilia Romagna, Bologna, 2009
https://www.bibliomo.it/SebinaOpac/resource/credito-e-cooperazione-la-singolare-storia-della-banca-popolare-dellemilia-romagna/MOD1555689

150 anni di valori. Storia illustrata di BPER Banca, a cura di P.Battaglia, Modena, 2017
https://www.bibliomo.it/SebinaOpac/resource/150-anni-di-valori-storia-illustrata-di-bper-banca/MOD2017002


codice interno: 1583 - 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di Chiara Pulini (curatrice dell'archivio storico); Angelica Barberini e Margherita Beggi (Archimedia srl), 2023

realizzato per
BPER Banca

intervento redazionale a cura 
Regione Emilia-Romagna - Settore Patrimonio culturale. Area biblioteche e archivi, 2023