IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di San Leo
Piazza Dante Alighieri 1

47865 San Leo (RIMINI)

tel: 0541916211
0541916226
fax: 0541916184

scrivi
sito web

responsabile: Sandro Spada Ferri scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > San Leo > Visualizzazione XML

Archivio della Comunità di Massa Manente

<?xml version="1.0" encoding="ISO-8859-1"?>
<!DOCTYPE c PUBLIC "+//ISBN 1-931666-00-8//DTD ead.dtd (Encoded Archival Description (EAD) Version 2002)//EN" "ftp://ftp.loc.gov/pub/ead/ead.dtd">
<c id="IT-ER-IBC-AS00488-0000001" level="fonds">
    <did>
        <origination encodinganalog="ISAD 2 - 1 name of creator(s)">
            <corpname authfilenumber="IT-ER-IBC-SP00001-0001467">Comunità di Massa Manente</corpname>
        </origination>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>1</extent>
            <genreform>registro</genreform>
        </physdesc>
        <unitid countrycode="IT" encodinganalog="ISAD 1 - 1 reference code">488 - 001</unitid>
        <unittitle encodinganalog="ISAD 1 - 2 title">Archivio della Comunità di Massa Manente
            <unitdate encodinganalog="ISAD 1 - 3 date(s)" normal="17391018-18040103">18 ottobre 1739 - 03 gennaio 1804, 05 giugno 1814 - 11 marzo 1816</unitdate>
        </unittitle>
    </did>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 2 context area">
        <custodhist encodinganalog="ISAD 2 - 3 archival history">
            <p>Costantemente documentata è l'esistenza di registri in cui venivano verbalizzate le varie fasi ed i vari aspetti della gestione amministrativa della comunità. La coscienza che tali registri contenessero i fondamenti dei diritti di proprietà, esenzione, organizzazione, esistenza stessa della comunità facevano sì che gli stessi venissero solennemente consegnati, con relativa verbalizzazione, dal cessato sindico al nuovo eletto, unitamente alla chiave della cassa in cui erano custoditi.
Le fonti citano, accanto ai registri dei Consigli, quelli in cui erano annotate le collette, altri in cui erano verbalizzate le revisioni ed un registro dei debiti e dei crediti.
Nulla è dato sapere sulla sorte di questa documentazione prodotta dalla comunità di Massa Manente. Relativamente al registro dei consigli con estremi cronologici 1739 ott. 18 - 1816 mar. 11, che oggi costituisce aggregato dell'archivio storico comunale di San Leo, può essere tentata l'ipotesi che esso sia rimasto in San Leo dopo che era stato presentato per l'approvazione all'autorità competente, podestà o commissario che fosse. A questo proposito, fra le voci annualmente compilate nel bilancio preventivo di Massa Manente compare la spesa "per portare il libro a San Leo per farlo passare dal sig. Commissario".</p>
        </custodhist>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 3 content and structure area">
        <scopecontent encodinganalog="ISAD 3 - 1 scope and content">
            <p>Il complesso è costituito da un registro, unico giunto fino a noi, in cui sono verbalizzate le sedute dei consigli</p>
        </scopecontent>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 4 conditions of access and use area">
        <otherfindaid encodinganalog="ISAD 4 - 5 finding aids">
            <p>Sonia Ferri ( a cura di), Archivio Storico del Comune di San Leo. Prenapoleonico (1509-1808) ed Aggregati (1476-1862). Inventario, 1999</p>
        </otherfindaid>
    </descgrp>
</c>