Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di Rivergaro
Via San Rocco 24

29029 Rivergaro (PIACENZA)

tel: 0523953511
(Centralino)
fax: 0523953520

scrivi
clicca qui per pec

sito web

responsabile: Elena Mezzadri scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > La didattica in archivio > Comune di Rivergaro > Visualizzazione XML

<?xml version="1.0" encoding="ISO-8859-1"?>
<!DOCTYPE c PUBLIC "+//ISBN 1-931666-00-8//DTD ead.dtd (Encoded Archival Description (EAD) Version 2002)//EN" "ftp://ftp.loc.gov/pub/ead/ead.dtd">
<c id="IT-ER-IBC-AS01150-0000000" level="fonds">
    <did>
        <origination encodinganalog="ISAD 2 - 1 name of creator(s)">
            <corpname authfilenumber="IT-ER-IBC-SP00001-0000710">Comune di Rivergaro</corpname>
            <name authfilenumber="IT-ER-IBC-SP00001-0000710">Comune di Rivergaro</name>
        </origination>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>1114</extent>
            <genreform>registri</genreform>
        </physdesc>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>452</extent>
            <genreform>buste</genreform>
        </physdesc>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>23</extent>
            <genreform>mappe</genreform>
        </physdesc>
        <unitid countrycode="IT" encodinganalog="ISAD 1 - 1 reference code" identifier="AS01150" label="Piacenza - Comune" repositorycode="ER-IBC">1150 - 001</unitid>
        <unittitle encodinganalog="ISAD 1 - 2 title">Archivio storico del Comune di Rivergaro
            <unitdate encodinganalog="ISAD 1 - 3 date(s)" normal="18060101-19781231">1806 - 1978</unitdate>
        </unittitle>
    </did>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 2 context area">
        <custodhist encodinganalog="ISAD 2 - 3 archival history">
            <p>Nel corso di un intervento di riordinamento effettuato nel 1954, il fondo &egrave; stato oggetto di un massiccio scarto abusivo che ha comportato la perdita di gran parte della documentazione ottocentesca. Tra il 1989 e la fine del 2000 sono stati redatti diversi elenchi di consistenza della documentazione sia storica, sia di deposito a cura di Franco Torregiani prima e successivamente di Silvana Ive.
Nel 2007 l'archivio storico e parte dell'archivio di deposito sono stati trasferiti dalla sede municipale, dove erano conservati in un locale al piano terra dell'edificio comunale, in locali attrezzati ed idonei, all'interno della biblioteca comunale e attigui alla scuola media. Fanno eccezione le mappe catastali, conservate presso l'ufficio tecnico del Comune, gli indici decennali e i registri di stato civile conservati presso il locale archivio al piano terra del Comune.
Tra il 2014 e il 2016 l'archivio &egrave; stato oggetto di interventi di scarto realizzati da Eugenio Bartoli.</p>
        </custodhist>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 3 content and structure area">
        <arrangement encodinganalog="ISAD 3 - 4 system of arrangement">
            <p>Il fondo risulta organizzato in serie. E' verosimile che l'applicazione <em>ex post</em> del titolario Astengo a tutta la documentazione, inclusa quella prodotta e classificata con titolario napoleonico in uso prima del 1897, sia stata realizzata nell'intervento di riordino avvenuto nella met&agrave; del XX secolo. Di fatto, il fondo risulta riordinato sulla base del titolario Astengo, senza considerare l'applicazione di un precedente titolario di classificazione sulle carte antecedenti il 1897 e con lo stravolgimento dell'ordinamento originario.
La mancanza dei registri di protocollo negli anni anteriori al 1941 non consente di verificare il titolario in uso nel XIX secolo.</p>
        </arrangement>
        <scopecontent encodinganalog="ISAD 3 - 1 scope and content">
            <p>L'Archivio storico del Comune conserva i documenti prodotti e ricevuti dall'amministrazione locale dal 1806, con i registri di stato civile, inclusi quelli degli ex comuni di Montechiaro e Niviano, soppressi nel 1815 e ora frazioni.
L'Archivio comunale che segue parallelamente l'evoluzione politico-istituzionale dello Stato rappresenta un elemento di continuit&agrave; per la storia dell'amministrazione locale nei suoi intrecci tra le istituzioni che operano nel territorio. Le serie documentali che costituiscono il fondo sono quelle delle deliberazioni, del Consiglio, della Giunta e del Podest&agrave;; la serie dei registri di protocollo della corrispondenza e la serie del carteggio classificato, organizzato in categorie, secondo il titolario Astengo.
La documentazione afferente alla contabilit&agrave; &egrave; costituita dalle serie dei mastri, dei bilanci preventivi, dei conti consuntivi e dei verbali di chiusura. A queste si accompagnano le serie del catasto, con i ruoli e le matricole parcellari ed i ruoli delle imposte comunali. Sono presenti le serie delle vaccinazioni e, relativamente alla popolazione, la serie dello stato civile con i registri degli atti di nascita, matrimonio, morte e cittadinanza e l'anagrafe, con i registri della popolazione e i fogli di famiglia. Inoltre, sono presenti le serie delle liste di leva e dei ruoli matricolari e quella dei sussidi militari. Il fondo si completa con la serie delle liste elettorali.</p>
        </scopecontent>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 4 conditions of access and use area">
        <otherfindaid encodinganalog="ISAD 4 - 5 finding aids">
            <p>Sono presenti degli inventari dattiloscritti redatti in seguito ad un intervento di riordino eseguito da Franco Torregiani e concluso nel 1989 e che riguardano la documentazione fino a quell'anno. Successivamente, la dipendente comunale Silvana Ive si &egrave; occupata fino al 2000 circa di controllare e riscontrare gli elenchi redatti da Torregiani, riscontrando la mancanza delle buste del carteggio dal 1871 al 1875; inoltre ha redatto gli elenchi di consistenza della documentazione prodotta dal 1990 al 1999.</p>
        </otherfindaid>
    </descgrp>
</c>