Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Fondazione Roberto Ruffilli di Forlė
Corso Armando Diaz 116

47121 Forlė (FORLI'-CESENA)

tel: 054326192

scrivi
clicca qui per pec

sito web

responsabile: Anna Crotti scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > La didattica in archivio > Fondazione Roberto Ruffilli di Forlė > Visualizzazione XML

<?xml version="1.0" encoding="ISO-8859-1"?>
<!DOCTYPE c PUBLIC "+//ISBN 1-931666-00-8//DTD ead.dtd (Encoded Archival Description (EAD) Version 2002)//EN" "ftp://ftp.loc.gov/pub/ead/ead.dtd">
<c id="IT-ER-IBC-AS01496-0000001" level="fonds">
    <did>
        <origination encodinganalog="ISAD 2 - 1 name of creator(s)">
            <persname authfilenumber="IT-ER-IBC-SP00001-0001588">Armando Ravaglioli</persname>
        </origination>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <physfacet type="note">Conservati in 25 buste e 14 album</physfacet>
            <extent>1105</extent>
            <genreform>fascicoli</genreform>
        </physdesc>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>7</extent>
            <genreform>volumi</genreform>
        </physdesc>
        <physdesc encodinganalog="ISAD 1 - 5 extent and medium of the unit of description">
            <extent>951</extent>
            <genreform>fotografie</genreform>
        </physdesc>
        <unitid countrycode="IT" encodinganalog="ISAD 1 - 1 reference code">1496 - 001</unitid>
        <unittitle encodinganalog="ISAD 1 - 2 title">Archivio Armando Ravaglioli
            <unitdate encodinganalog="ISAD 1 - 3 date(s)" normal="19300101-20091231">1930 - 2009</unitdate>
        </unittitle>
    </did>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 2 context area">
        <custodhist encodinganalog="ISAD 2 - 3 archival history">
            <p>L'archivio &egrave; stato acquisito nel 2019 dalla Fondazione Roberto Ruffilli di Forl&igrave; proveniente dai familiari di Armando Ravaglioli di Roma [1]. Al momento dell'acquisizione l'archivio consisteva in 38 faldoni, 12 album fotografici e 5 volumi di riviste rilegate e documentazione varia sciolta e a stampa. Le carte risultavano solo parzialmente ordinato dal produttore e prive di stumenti di corredo.&nbsp;
La Fondazione Roberto Ruffilli di Forl&igrave; grazie al contributo finanziario dell'Amministrazione comunale di Forl&igrave;, il coordinamento di Domenico Guzzo e la consulenza storica di Giovanni Tassani, ha permesso il presente intervento di riordino, inventariazione e digitalizzazione.


Note

1. Con lettera 28 novembre 2019 i figli Alberto e Marco consegnano l&rsquo;archivio personale del padre Armando Ravaglioli a Giovanni Tassani il quale &ldquo;s&rsquo;impegna, tramite la Fondazione Roberto Ruffilli, che custodir&agrave; temporaneamente l&rsquo;archivio, ed un progetto di sua valorizzazione, con catalogazione e digitalizzazione&rdquo;. (cfr. documento in Archivio Armando Ravaglioli, Serie &ldquo;Documenti personali, biografici e vari&rdquo;)</p>
        </custodhist>
    </descgrp>
    <descgrp encodinganalog="ISAD 3 content and structure area">
        <arrangement encodinganalog="ISAD 3 - 4 system of arrangement">
            <p>Al momento del presente riordino le carte si presentavano solo in parte e sommariamente ordinate e fascicolate per argomento; in generale, al di l&agrave; del carteggio, la documentazione era stata suddivisa da Ravaglioli in fascicoli sommariamente descritti per ambito di attivit&agrave; (professionale e culturale).
Il presente intervento ha rispettato il concetto metodologico del riordino originario mantenendo una netta divisone delle carte prodotte e raccolte nella prima parte della sua vita, quella &ldquo;giovanile&rdquo; legata principalmente alla sua attivit&agrave; a Forl&igrave; nelle organizzazioni cattoliche e di regime, da quelle legate alla sua attivit&agrave; professionale e umana vissuta principalmente nella capitale e in generale caratterizzate da una netta distanza politica da quelle precedenti.
Su tali presupposti il presente intervento di riordino e descrizione ha diviso le carte in due raggruppamenti cronologici: nel primo le carte prodotte e raccolte da Ravaglioli fino al 1945, nel secondo le carte post 1945.
All&rsquo;interno dei due raggruppamenti si &egrave; ricondotto la documentazione in serie e sottoserie che rispecchiassero l&rsquo;organizzazione originale in fascicoli tematici e le diverse fasi dell&rsquo;attivit&agrave; documentata di Ravaglioli. Nello specifico si sono costituite le seguenti serie:

Raggruppamento Documentazione ante 1945 &nbsp;

Serie Corrispondenza 1936 - 1945&nbsp;
Serie Scritti inediti 1935 - 1943&nbsp;
Serie Articoli e scritti editi 1937 - 1943&nbsp;
Serie Attivit&agrave; nella Giovent&ugrave; italiana di azione cattolica e FUCI 1936 - 1941&nbsp;
Serie Attivit&agrave; nella Giovent&ugrave; universitaria fascista - GUF di Forl&igrave; &nbsp;
Serie Pubblicazioni della Giovent&ugrave; universitaria fascista di Forl&igrave; 1940 - 1944&nbsp;
Serie Soldato e prigioniero IMI 1941 - 1945&nbsp;

Raggruppamento Documentazione post 1945 &nbsp;

Serie Corrispondenza post 1945 1945 - 2007&nbsp;
Serie Reduce 1943 - 2009&nbsp;
Serie Attivit&agrave; professionale 1946 - 1988&nbsp;
Serie Commissione nazionale del libro 1951 - 1964&nbsp;
Serie Attivit&agrave; politica nella Democrazia cristiana - DC 1955 - 1964&nbsp;
Serie "Famiglia romagnola" e Cevar 1955 - 1992&nbsp;
Serie Agenzia di informazione e di documentazione sulle attivit&agrave; assistenziali e sociali - IDAS 1957 - 1964&nbsp;
Serie Scritti editi e inediti 1960 - 2000&nbsp;
Serie I libri 1969 - 2001&nbsp;
Serie Le mostre 1973 - 1975&nbsp;
Serie Associazione Amici di Monte Mario 1968 - 2006&nbsp;
Serie Rocca San Casciano e la Romagna 1950 - 2004&nbsp;

In generale l'unit&agrave; archivistica corriponde al fascicolo originale cos&igrave; come ordinato da Ravaglioli. All'interno dei fascicoli la documentazione &egrave; stata riordinata cronologicamente. Quando scritti fra virgolette le denominazioni delle unit&agrave; sono originali.
Nell'ottica di una buona conservazione e fruizione della documentazione il presente progetto ha previsto la digitalizzazione e la pubblicazione nel presente inventario di una consistente parte delle carte dell'archivio. Dovendo operare una scelta si &egrave; proceduto dando la precedenza a digitalizzare e rendere consultabile da remoto la seguente documentazione:

<ul>
<li>La documentazione relativa all'attivit&agrave; di Ravaglioli nella Giovent&ugrave; italiana di azione cattolica di Forl&igrave; e nei Guf di Forl&igrave;</li>
<li>Le riviste dei Guf di Forl&igrave;</li>
<li>Gli scritti editi di Ravaglioli fino al 1945</li>
<li>La corrispondenza ante 1945</li>
<li>La corrispondenza post 1945</li>
<li>La sezione Fotografica</li>
</ul></p>
        </arrangement>
        <scopecontent encodinganalog="ISAD 3 - 1 scope and content">
            <p>Documentazione raccolta e prodotta da Armando Ravaglioli durante la sua attivit&agrave; politica, professionale e culturale.
Ravaglioli aveva operato sull'archivio una organizzazione da cui emergeva la volont&agrave; di dare alle proprie carte una netta cesura temporale, determinata dalla caduta del regime fascista e dalla seconda guerra mondiale.&nbsp;
Cos&igrave; da una parte troviamo le carte prodotte dalla sua attivit&agrave; &ldquo;giovanile&rdquo;: prima scolastica poi come animatore dell'Azione cattolica e delle organizzazioni giovanili fasciste forlivesi, principalmente in veste di giornalista e animatore delle riviste nate in seno ai Giovani universitari fascisti forlivesi, oltre che inerenti l&rsquo;esperienza bellica e al periodo da internato militare italiano nei campi di concentramento nazisti.
Dall'altra parte vi sono le carte prodotte e raccolte durante la sua attivit&agrave; professionale, culturale e in parte politica dal dopoguerra in avanti; assieme e a una corposa documentazione inerente l&rsquo;attivit&agrave; di Ravaglioli nell&rsquo;associazionismo reducistico.&nbsp;
Questa divisione &egrave; ben leggibile nell&rsquo;organizzazione che Ravaglioli ha voluto dare alla propria corrispondenza. Le lettere &nbsp;ricevute (e in minima parte inviate) dal 1945 sono state ordinate alfabeticamente per mittente in dieci raccoglitori denominati dallo stesso Ravaglioli &ldquo;Corrispondenza generale&rdquo;, mentre la corrispondenza precedente era stata solo in parte ordinata in fascicoli frammista ad altra documentazione prodotta e raccolta prima del 1945.
Oltre a queste due principali raggruppamenti &egrave; stata ordinata la sezione che raccoglie la documentazione a stampa, la sezione fotografica e una serie con documentazione personale e documentazione varia non pertinente alle precedenti serie</p>
        </scopecontent>
    </descgrp>
</c>