Archivi ER

Archivi ER - Sistema informativo partecipato degli archivi storici in Emilia-Romagna

Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Fondazione Roberto Ruffilli di Forlė
Corso Armando Diaz 116

47121 Forlė (FORLI'-CESENA)

tel: 054326192

scrivi
clicca qui per pec

sito web

responsabile: Anna Crotti scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: Archivi ER > Archivi > Fondazione Roberto Ruffilli di Forlė > Archivio dei Colloqui forlivesi

Archivio dei Colloqui forlivesi     1982-1989

espandi chiudi
consistenza
  • 0,4 metri lineari complessivi 
  • 21 pezzi (buste, registri, mazzi, etc.) 
descrizione
  • Carte prodotte e raccolte dai "Colloqui forlivesi" di Forlė dal suo concepimento (1982) fino al suo esaurimento nel 1988.
    Proprio in ragione del suo essere promotore di incontri culturali aperti al pubblico la maggior parte della documentazione č conservata nella serie dei "Convegni" dal 1983 al 1988 e in quello del "Carteggio" in cui č conservata la corrispondenza con i relatori e lo sforzo organizzativo e propagandistico degli eventi.
    La mancanza di una struttura formalizzata giustifica l'assenza di serie inerenti gli organi e l'organizzazione interna dei "Colloqui forlivesi".
    A seguito del riordino il fondo si presenta ora strutturato in 4 serie: Convegni, 1983 - 1988;
    Carteggio, 1982 - 1989;
    Protocolli della corrispondenza, 1984;
    Documentazione di carattere contabile, 1985 - 1989.
    Le carte sono state acquisite alla Fondazione Ruffilli insieme all'archivio del Circolo ACLI "Cittadino", da cui sono state isolate e descritte come archivio aggregato. Al pari delle carte del "Cittadino" queste erano rimaste alla vedova di Roberto Ragazzini, principale animatore di questa esperienza, la quale nel 2020 le ha depositate presso la Fondazione Ruffillli.
conservato presso: Fondazione Roberto Ruffilli di Forlė    da: 2020

dati aggiornati al 31/05/2022

espandi chiudi
aggiornamento a cura di
  • Fondazione Roberto Ruffilli di Forlė
validazione a cura di
  • Regione Emilia-Romagna - Settore Patrimonio culturale