IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Biblioteca comunale di Imola
Via Emilia 80
40026 Imola (BOLOGNA)

tel: 0542602636
(Centralino)
0542602605
(Ufficio archivi)
fax: 0542602602

scrivi
sito web

responsabile: Gabriele Rossi scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Imola > Struttura dell'inventario

  Corrispondenza 1950 - 1990
  visualizza XML
serie
fascicoli 75
sei in: Archivio del Moto club Santerno di Imola 1942 - 2003

Corrispondenza ricevuta e inviata, cartoline postali, biglietti da visita, telegrammi, elenchi di piloti, fatture, bollettini di iscrizione alle gare, permessi e autorizzazioni, polizze assicurative relative alle gare organizzate e alle attività sociali del Moto club di Imola.
espandi chiudi


La corrispondenza in arrivo è indirizzata al Moto club o al suo presidente Francesco Costa, all'indirizzo di via Appia o alla casella postale n. 9. Si trovano inoltre lettere indirizzate a Ezio Pirazzini (addetto stampa del Moto club negli anni '50), Armando Bertozzi (segretario poi fac-totum del club dalla metà degli anni '50 alla metà degli anni '80), Giancarlo Galavotti (segretario generale del club dalla metà degli anni '70). Le minute sono scritte su carta velina o su carta intestata del club; in alcuni casi è presente anche una terza copia. Sono prevalentemente conservate separatamente dalle lettere in arrivo.
Dalla corrispondenza emergono gli stretti rapporti del Moto club con l'Ente sport turismo di Imola (ESTI). Dalla metà degli anni '50 sono presenti minute su carta intestata dell'ESTI o inviate a nome dell'ESTI. Nel 1953 infatti il Moto club Imola oltre alla sua carta intestata utilizza quella comprensiva del logo del Moto club e dell' ESTI. Le lettere inviate con questa carta portano la firma di Francesco Costa. Negli anni '50 i due enti hanno la stessa casella postale.

criteri di ordinamento
La serie "Corrispondenza" è composta dalla documentazione che si trovava nei raccoglitori ad anelle numerati 1/1, 1/2, 2-19, 21-32, 34-51, 53-55, 57-62, 64-68, 70-75, 77, 79, 81, 83 descritti nell'elenco di versamento allegato al verbale di consegna dell'Archivio del Moto club Santerno di Imola (prot. n. 54410 del 3 dicembre 2012). Della serie fanno inoltre parte un raccoglitore che si trovava tra la documentazione miscellanea, contenente documentazione relativa alla "1ª Coppa ceramica Santerno Imola del 14 ottobre 1973", gara di motocross, e alcune carte sciolte, ora riordinate.
La corrispondenza è descritta per fascicolo, corrispondente al raccoglitore. Nei casi in cui il raccoglitore ad anelle conteneva documentazione relativa a due diversi anni o gare, nettamente distinti, è stato ricondizionato e descritto in due differenti fascicoli. I fascicoli sono ordinati cronologicamente in base agli estremi cronologici remoti della documentazione in essi conservata. Quando la data è espressa con la solo indicazione dell'anno si intende che la corrispondenza è datata da gennaio o dicembre. Nel campo ambiti e contenuto sono descritti i sottofascicoli, di cui sono riportati denominazione, tipologie documentarie e argomenti trattati. Il carteggio con Questura, Pretura, Pubblica Sicurezza, Vigili del fuoco, Croce rossa, SIAE e Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) per il rilascio di permessi e autorizzazioni viene descritto nelle schede con la frase: "Corrispondenza con gli enti preposti al controllo e alla sicurezza".
La corrispondenza è stata condizionata in fascicoli conservati all'interno di buste.

storia archivistica
La documentazione era conservata in raccoglitori ad anelle disposti in ordine cronologico, anche se non sempre puntuale. A seconda degli anni e delle attività realizzate, vi erano uno o più raccoglitori per ogni anno. Sui raccoglitori si trovava indicato talvolta l'anno di riferimento della documentazione e talvolta l'evento principale organizzato in quell'anno.
La documentazione all'interno dei raccoglitori era sia conservata in ordine cronologico senza soluzione di continuità sia suddivisa per argomenti individuati mediante l'uso di cartoncini, spesso di riuso, dove erano annotate alcune indicazioni ricorrenti oppure il nome dell'evento realizzato, come: "Documentazione gara", "Documenti e contratti", "Enti vari", "Federazione motoristica italiana", "Moto club e corridori", "Comunicati e regolamenti", "Case e conduttori", "Posta corridori", "Iscrizioni", "Varie".
La documentazione così suddivisa è stata condizionata in sottofascicoli. La sedimentazione delle carte nei sottofascicoli e l'ordinamento degli stessi è variabile e non c'è uno schema di riferimento prestabilito.
Dalle carte risulta che la protocollazione sia avvenuta solo per il 1955, unita ad una semplice classificazione di parte delle lettere, effettuata con l'apposizione sulle carte degli argomenti delle stesse; più spesso le lettere recano un timbro di ricevimento con la data e una "R" ad indicare l'avvenuta risposta (in particolare per gli anni 1957, 1958, 1960, 1964, 1973, 1974, 1975). L'assenza di registri di protocollo non permette di desumere ulteriori indicazioni sulla tenuta originaria delle carte.

condizioni che regolano l'accesso
Sono presenti dati sanitari riservati. Se ne è data puntuale segnalazione a livello di unità archivistica (fascicolo).

lingua della documentazione
italiano; cecoslovacco; danese; francese; inglese; russo; spagnolo; tedesco


codice interno: 153 - 001.001