IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > Imola > Struttura dell'inventario

Archivio della Biblioteca Andrea Ponti (Imola) 1900 - 1992
  visualizza XML
con seguiti al 1999
vai al soggetto produttore: Biblioteca Andrea Ponti (Imola)

fondo
buste 54, registri 52, bollettari 55, fascicoli 8, cartelle 2, quaderno 1

Documentazione relativa all'attività della Biblioteca Andrea Ponti di Imola: acquisizioni e controllo del patrimonio librario, gestione del servizio di prestito, rilevamento dei dati statistici e contabilità.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
Il riordino è stato effettuato secondo un ordine logico ricostruito sulla base delle funzioni esercitate dalla Biblioteca Andrea Ponti di Imola e sono state individuate le seguenti partizioni: Amministrazione, Acquisizioni e gestione del patrimonio librario, Cataloghi e inventari, Prestititi, Statistiche, Gestione contabile e patrimoniale.
L'unità descritta corrisponde al registro e all'unità di condizionamento (la busta).

storia archivistica
La Biblioteca Ponti sin dalla sua fondazione è ospitata all’interno della Biblioteca comunale di Imola, come presumibilmente il suo archivio. 
Dal 1937 la Biblioteca Ponti è collocata al primo piano della Biblioteca comunale “in due locali di faccia all’ingresso della sala di lettura” e viene trasferita al pianterreno della Biblioteca comunale nel 1948 (1).
Nel 1937, nella relazione del direttore della biblioteca comunale, Romeo Galli, sono indicati alcuni registri che attestano il patrimonio librario della Ponti: “Registro d’ingresso”, il “Catalogo alfabetico a schede mobili”, il “Registro delle opere tolte alla circolazione” e “uno per quelle messe fuori uso” (2).
Nel verbale di consegna della Biblioteca comunale del 1938 effettuata dal bibliotecario uscente, Romeo Galli,  al bibliotecario interino, Stelio Bassi, è presente l’elenco della documentazione della Biblioteca Ponti comprensivo dei registri patrimoniali e di gestione della biblioteca, dell’“Archivio dei registri e documenti relativi al servizio” (3).

Note
(1) Cfr. la relazione di Romeo Galli in Bim, ASCI, Carteggio amministrativo, 1938-1939, b. D 73, cat. 9, cl. 5, fasc. 2, prot. gen. n. 2943 del 30 marzo 1938, e relazione del direttore della biblioteca, Amedeo Tabanelli, al sindaco del Comune di Imola in Bim, ABCI, Corrispondenza, 1950, b. 29, pos. 2, prot. n. 52 bis del 30 gennaio 1950.
(2) Cfr. la relazione di Romeo Galli del 1938 vedi nota precedente.
(3) Cfr. il “Verbale della consegna della biblioteca comunale ed istituti e raccolte annessi effettuata dal bibliotecario uscente sig. Romeo Galli al bibliotecario interino dott. Stelio Bassi” del 2 maggio 1938 in Bim, ASCI, Carteggio amministrativo, 1938-1939, b. D 73, cat. 9, cl. 5, fasc. 1, prot. gen. n. 5912 del17 giugno 1938.

unità di descrizione collegate
La corrispondenza della biblioteca Ponti è presente sino al 1942 e per gli anni successivi è compresa nella corrispondenza della Biblioteca comunale di Imola.


codice interno: 241- 001

informazioni redazionali
Inventario a cura di
Paola Mita (Archivio storico comunale di Imola), 2004

realizzato per
Comune di Imola

Importazione da Sesamo 3.2
Regesta.exe, 2009

Revisione a cura di 
Paola Mita (Archivio storico comunale di Imola), 2020

Intervento redazionale a cura di 
Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 2020