IBC

IBC - Istituto per i Beni Artistici, Culturali e Naturali della Regione Emilia-Romagna

IBC - Gli archivi in Emilia-Romagna


Conservatore

Comune di San Leo
Piazza Dante Alighieri 1
47865 San Leo (RIMINI)

tel: 0541916211
0541916226
fax: 0541916184

scrivi
sito web

responsabile: Sandro Spada Ferri scrivi

Tutte le informazioni sul Conservatore

Accedi a CAStER

 
Ti trovi in: IBC Archivi > Inventari on line > San Leo > Struttura dell'inventario

Archivio del Monte di pietà di San Leo 1604 - 1862
  visualizza XML
vai al soggetto produttore: Monte di pietà di San Leo

fondo
registri 40

L'archivio del Monte di Pietà di San Leo conserva documentazione a partire dall'agosto del 1604, estremo cronologico iniziale del primo dei registri conservatisi, verosimilmente segnato in origine con la lettera alfabetica D, in cui erano annotate tutte le attività del Monte da quella principale di prestito su pegno a quella di amministrazione dei beni immobili sino alle revisioni condotte sull'operato degli ufficiali. E' questa la serie più cospicua dell'archivio del Monte di Pietà, affiancata, a partire dalla seconda metà del sec. XVII, da altre serie documentarie che si vengono impiantando sia per annotare a parte attività precedentemente presenti tutte insieme nei registri di cui sopra, sia per registrare nuovi servizi come la cassa depositi.
espandi chiudi



criteri di ordinamento
E' stato evidenziato un riordino ottocentesco (1859), che ha numerato progressivamente dall'1 al 31 tutti i registri prodotti sino agli inizi dell'Ottocento, dotandoli per altro di una camicia costituita da carte dei registri di leva del periodo napoleonico. Le diciture che, nella scheda di ciascuna unità archivistica, sono riportate al paragrafo "segnatura precedente" sono quelle riscontrate su queste camicie. I registri ne sono stati privati in occasione del presente lavoro di riordino ed inventariazione, tentando il recupero di tali camicie al fine di ricostruire i registri di leva originali.

storia archivistica
Non è dato sapere quanto della consistenza originaria dell'archivio del Monte di Pietà sia andato perduto, sicuramente tre registri in testa alla serie principale, che dovevano essere segnati con le lettere alfabetiche dalla A alla C; consistenza che risulta invece essere la stessa dell'attuale nella prima metà del sec. XVIII, quando viene fatto un inventario nel "libro mastro" dell'archivio pubblico, dove tutte le scritture sono conservate. Relativamente a questo inventario manca solo una filza di carte con estremi 1693 gen. 7 - 1710 ott. 9.
La tenuta dei registri in uso era del conservatore dei pegni, mentre quelli completi risultano conservati e questo nei primi decenni del Seicento, con altri registri di amministrazione della comunità, dal sindico della stessa.

strumenti di ricerca
Sonia Ferri ( a cura di), Archivio Storico del Comune di San Leo. Prenapoleonico (1509-1808) ed Aggregati (1476-1862). Inventario, 1999

unità di descrizione collegate
Un bilancio preventivo del 1812, periodo in cui il Monte di Pietà fu amministrato dalla Congregazione di Carità napoleonica, sta nel fondo Congregazione di Carità, serie Bilanci Preventivi.


codice interno: 487 - 001

informazioni redazionali
Revisione e informatizzazione dell'inventario realizzato a cura di Sonia Ferri (CAR-Cooperativa archivisti ricercatori) per il Comune di San Leo negli anni 1999-2001
a cura di Sonia Ferri, 2015

realizzate per
Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna
[L.R. 18/2000. Piani bibliotecari 2009-2010. Intervento diretto]

Intervento redazionale a cura di
IBC - Soprintendenza per i beni librari e documentari della Regione Emilia-Romagna, 2015